IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, il bilancio del Pd: “Giunta ricattata e senza strategia, città sporca e trascurata”

"Gli interventi elencati dalla giunta dovrebbero essere normale amministrazione, non risultati di cui fregiarsi a fine mandato..."

Più informazioni su

Savona. “Il nostro bilancio, a fine mandato, sarà un po’ diverso da quello della giunta uscente. Noi dai banchi dell’opposizione lo abbiamo vissuto pratica dopo pratica, commissione dopo commissione, consiglio dopo consiglio. E lo ascoltiamo nelle parole dei cittadini. La vita delle persone non è nelle slide”. E’ la pungente critica che arriva dal gruppo consiliare del Pd dopo che la giunta uscente ha diffuso, in una conferenza stampa, i risultati conseguiti nel corso di questi 5 anni di amministrazione.

Un elenco di obiettivi riassunti in una presentazione (da qui il riferimento alle “slide”) su cui ora la minoranza punta il dito. “Ci viene presentata una strategia che nella norma dovrebbe arrivare ad inizio mandato e non alla fine. Un mandato con un’attività da parte che ha visto spesso componenti della Giunta andare in direzioni diverse, una Giunta che, in moltissime occasioni, ha subito i ricatti di parte della sua stessa maggioranza. La strategia ora sbandierata non si è mai vista in questi anni e questo ha determinato ritardi pesantissimi nell’attuazione degli investimenti (il tanto citato Fondo Strategico Regionale era pronto e disponibile anni fa ma le opere iniziano ora per garantire una campagna elettorale con i tagli dei nastri). Nel frattempo abbiamo perfino visto rimandare indietro denari perchè non spesi“.

“Oggi, dopo 5 anni, i savonesi hanno una città sporca e trascurata. Disconnessa – tuonano i dem – La lista di interventi fatti in conferenza dovrebbero essere normale amministrazione e non risultati di cui fregiarsi a fine mandato. E ci si attribuisce persino già il merito rispetto a bandi su cui gli uffici in questi giorni stanno lavorando per provare a partecipare. Perchè è mancata la volontà o forse l’obiettivo di fare per davvero una strategia di quello di cui la città aveva bisogno”.

“Parliamo di presente e soprattutto di futuro. Perché di futuro la città ha bisogno. La pandemia è un evento mondiale che ha cambiato, e cambierà ancora tutti gli equilibri delle nostre città. Savona deve voltare pagina, perchè nell’equilibrio della nuova normalità con cui, speriamo presto, ci troveremo a fare i conti ci sarà bisogno di idee e capacità amministrative che diano un nuovo respiro alla nostra città, ai suoi cittadini e alle sue imprese” concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.