IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona 2021, Scaramuzza: “Tutti vogliono correre soli ma così non si va da nessuna parte”

"Santi vice? Sarei a disposizione. Il dualismo con lui? Piero è un valore aggiunto per la città ed è importante che rimanga nel centrodestra"

Savona. “Ultimamente tutti pensano di presentarsi alle elezioni da soli, ma da soli non si va da nessuna parte. Si riesce ad andare avanti solo se si resta uniti”. Così Maurizio Scaramuzza, assessore con deleghe allo sport, alla protezione civile e alle manifestazioni del Comune di Savona entra nella discussione politica relativa al candidato sindaco di centrodestra per le elezioni comunali di quest’anno, al momento previste per la primavera. Elezioni a cui il centrosinistra pare ormai convinto di presentarsi con Marco Russo, mentre nel centrodestra in campo ci sono solo le voci su Dario Amoretti ma ancora nessun candidato ufficiale.

Maurizio Scaramuzza

Infatti, nello schieramento che attualmente governa Palazzo Sisto sembrerebbe che sia Massimo Arecco che Piero Santi “minaccino” di candidarsi alle elezioni con una lista propria. Se il secondo da tempo non fa mistero delle proprie ambizioni, dicendosi disponibile al passo indietro solo per fare il vice, da qualche giorno anche Arecco sembra volersi muovere verso una lista propria, spalleggiato dai colleghi di giunta Maria Zunato e Roberto Levrero (ma non dalla Lega, ovviamente, con cui ormai la rottura è definitiva).

E in questo scenario non aiuta di certo la battaglia intestina tra lo stesso Santi e Scaramuzza per la poltrona di vicesindaco (che la Lega reclamerebbe per sé per poi consegnarla, appunto, all’attuale assessore della lista civica pronto a entrare nel Carroccio). A pochi mesi dalle elezioni, insomma, il rischio è quello di “sfaldare” definitivamente il fronte e, dato anche il giudizio non esattamente lusinghiero emerso da parte dei cittadini, consegnare il Comune agli avversari.

Scaramuzza, posso chiamarla già vicesindaco?
Assolutamente no, un vicesindaco lo abbiamo ed è Massimo Arecco.

Che però è in scadenza e, inoltre, secondo alcune voci sarebbe pronto a correre da solo e non con la vostra coalizione.
Ultimamente tutti quanti pensano di ‘andare da soli’. Da soli non si va da nessuna parte, si va avanti tutti uniti.

Pare un messaggio per Piero Santi…
Piero è un amico e un collega, una persona capacissima. Se dovrà essere lui il vicesindaco io sarò a disposizione del sindaco e del vice.

Questo è un “calumet della pace”? Scaramuzza è pronto a fare l’assessore avendo come vice Santi?
Scaramuzza è pronto a continuare a lavorare per la sua città, né più, né meno.

E Santi secondo lei sarebbe pronto a fare l’assessore avendo Scaramuzza come vicesindaco?
Chiedetelo a lui, io non lo so… l’ho visto particolarmente nervoso (ride, ndr) l’ho visto stamattina e ci siamo salutati normalmente. Ripeto, sono a disposizione di chiunque governerà questa città per i prossimi 5 anni, sperando che sia sempre il centrodestra. E comunque un sindaco ce l’abbiamo, Ilaria Caprioglio.

Facciamo un gioco, io lascio da parte le provocazioni e lei i dribbling. Il dualismo adesso è questo: se si va senza Santi si perde, ma andare con lui ha un ‘prezzo’, va accontentato e la Lega dovrà verosimilmente fare dei passi indietro. Al momento non si vede soluzione per uscire da questa impasse…
Non so cosa vorrà fare la Lega, io al momento sono in una lista civica e ci rimarrò fino all’ultimo giorno di mandato. Poi ci sono sicuramente persone molto più importanti di me che dovranno decidere. Sicuramente Piero è un valore aggiunto per la città e per la giunta, quindi è importante che Piero rimanga nel centrodestra che è la sua casa naturale.

Avete paura di perdere?
Si ha ‘coscienza’ di giocare in maniera leale, poi devono decidere i savonesi. Se decideranno che meritiamo un secondo mandato, che secondo me sarà molto molto migliore del primo perché abbiamo trovato le macerie e ora stiamo pian piano ricostruendo, si spera nei prossimi 5 anni di aggiungere il tetto a questa meravigliosa casa che è Savona.

Da questo punto di vista forse le ultime mosse, come la polemica con la Lega sul nuovo piano dei rifiuti, non sono il messaggio ideale per una cittadinanza che tra tre mesi dovrebbe votarvi…
Mah… sono battaglie elettorali, credo. Io fortunatamente  mi occupo di sport, protezione civile e manifestazioni. Poi sono a disposizione della mia maggioranza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.