IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rari-Amatori, percorso comune verso la fusione. Gervasio: “500 ragazzi e ragazze per fare grande lo sport savonese”

Primo passo la gestione delle piscine. Si attende un’adeguata risposta da città, sponsor, politica

Savona. L’intenzione di Rari Nantes e Amatori Nuoto di unire le forze, annunciata ieri con un comunicato che non abbiamo timore a definire toccante, è una buona notizia per la città, non soltanto dal punto di vista sportivo perché, unificandole, aumenterebbe il valore di due eccellenze, ma anche perché sarebbero il nome e l’appeal di Savona tour court ad avvantaggiarsene.

L’annuncio è stato dato dai due presidenti, Maurizio Maricone della Rari e Diego Vulpetti dell’Amatori. Per ora si adoperano parole come “percorso comune” e “collaborazione” e nessuno vuole ancora pronunciare ciò che potrebbe essere l’obiettivo finale: fusione. Il primo passo sarà la presentazione di un progetto al Comune per la gestione degli impianti.

Che ne pensa Giuseppe Gervasio, vicepresidente e direttore sportivo della Rari?

“Io ci provo dal 1983, ma ci sono sempre stati dissapori con determinate persone che hanno impedito di portare avanti qualsiasi trattativa. Ora per fortuna non è più così, le teste sino cambiare, anche se è un peccato aver perso tanto tempo”.

Quali possono essere i primi vantaggi, quelli più immediati?

“La sinergia nella gestione delle piscine, compresa quella di piazzale Eroi dei Due Mondi se potrà essere utilizzata, con notevoli risparmi partendo da manutenzione, forniture, segreteria.
Come potrebbe essere divisa l’acqua? “Penso al sincro al Prolungamento, pallanuoto alla Zanelli, nuoto in via Magliotto e alla Zanelli per sfruttare la vasca da 50 metri. Notevoli anche i vantaggi per il pubblico”.

Savona avrebbe un’eccellenza in più… 

“Gli allenatori potrebbero vedere e indirizzare meglio, a una disciplina o a un’altra, 500 ragazzi e ragazze, con indubbi progressi anche per quanto riguarda i risultati agonistici”.

Come vanno i rapporti tra Rari e Comune?

“Ora bene, dopo un inizio non facile il confronto è positivo. La svolta è arrivata con il fatto che il bando per la gestione della piscina, che conteneva assurdità, sia andato deserto”.

Come giudica il cammino della prima squadra?

“Bene certo, anche perché eravamo nel girone più difficile. Ma ora dobbiamo tirare fuori gli attributi e far soffrire l’Ortigia”.

Il progetto Rari-Amatori è partito, vedremo se la città saprà coglierne tutta l’importanza, a cominciare da eventuali sponsor da affiancare alla preziosa Carige e dalla politica. Si avvicinano le elezioni comunali, capiremo anche se e quali tra i candidati se ne ricorderanno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.