IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Progetto Moli ad Albenga, il secondo lotto verrà realizzato grazie ai fondi di protezione civile 2021 foto

Si tratta di un'opera indispensabile a difesa della costa e del litorale ingauno

Albenga. Attraverso i fondi di Protezione Civile per l’annualità 2021 il Comune di Albenga riuscirà a completare il secondo lotto del Progetto Moli, opera indispensabile a difesa della costa e del litorale ingauno.

A tal proposito il sindaco Riccardo Tomatis sottolinea: “Il secondo lotto del Progetto Moli, per il quale dobbiamo ancora completare la progettazione, avrà come finalità quella di mettere in sicurezza il litorale e contestualmente migliorare le spiagge del centro e proteggere quella parte di costa dalle mareggiate che trasportano acqua, sabbia e detriti su via Che Guevara. Inoltre, attraverso un’adeguata progettazione studiata dai tecnici, si riuscirà ad evitare che i canali si ostruiscano periodicamente di sabbia fattore che, purtroppo, favorisce la loro esondazione a monte. Questo progetto, al quale si sta lavorando da diverso tempo, è molto importante per la nostra città e per la sua economia”.

Afferma il vicesindaco Alberto Passino: “Proprio oggi si è svolto un sopralluogo dell’amministrazione con residenti e aziende per valutare ulteriori interventi di mitigazione degli allagamenti della zona via Che Guevara. Si è mostrato un grande apprezzamento per l’avvio dei lavori del primo lotto del Progetto Moli e, ancor di più, per le recenti notizie relative al secondo lotto con il quale sarà affrontato in maniera puntuale il fenomeno di occlusione dei canali per via delle mareggiate. Questo progetto cambierà il volto della nostra città e tutto grazie ad un lavoro all’insegna della continuità tra amministrazione Cangiano e Tomatis! Ringrazio gli uffici lavori pubblici e l’ingegner Gaggero che stanno lavorando con professionalità nel seguire i lavori della ditta AZ per raggiungere l’obbiettivo nei tempi previsti!”.

Aggiunge l’ex sindaco, attuale capogruppo, Giorgio Cangiano: “Quando circa tre anni fa eravamo andati insieme all’assessore Mariangelo Vio, ai Presidenti dei bagni marini Berardo Zanelli e dei campeggiatori Mauro Calvi presso i competenti uffici regionali a proporre per la zona di levante di Albenga il rifacimento dei moli ed il ripascimento del litorale, quello che aveva positivamente colpito i tecnici era stato che non venissero fatte richieste relative a singoli interventi ma una proposta progettuale, supportata da necessari studi, relativa ad un’ampia zona di litorale che in tal modo sarebbe stata messa in sicurezza ed avrebbe consentito un rilancio economico. La coesione di visione fra il pubblico ed il privato, rappresentata da tutti i partecipanti, aveva inoltre attestato quanto l’intervento fosse importante per la città. La realizzazione del progetto da parte di un tecnico preparato ed esperto come l’Ing. Gaggero ha consentito di essere pronti per partecipare alle richieste dei finanziamenti”.

“Vedere che – conclude Giorgio Cangiano – progetti come ad esempio questo dei moli o quello della messa in sicurezza dei rii Fasceo – Carendetta, non solo si stanno realizzando ma hanno ottenuto la copertura finanziaria per l’esecuzione del secondo lotto è motivo di grande soddisfazione e fa comprendere l’importanza della continuità amministrativa che con grande impegno il Sindaco Riccardo Tomatis, gli assessori ed i consiglieri comunali stanno portando avanti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.