IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallavolo Carcare, Silvia Giordani dopo il successo contro Normac: “Rammarico per i punti persi in precedenza”

La giocatrice biancorossa fa il punto della situazione dopo un avvio di campionato nel complesso soddisfacente

Carcare. C’era grande attesa per capire come sarebbe stato l’approccio al torneo di B2 dell’Acqua Minerale Calizzano Carcare. La scorsa stagione stava prendendo una brutta piega, tanto che la società decise di sostituire coach Luca Mantoan con Marco Oddera. Poi, il lockdown e il blocco delle retrocessioni. Nel corso degli ultimi mesi dell’anno passato, un altro avvicendamento in panchina: Oddera ha lasciato e al timone è salito il suo vice Alberto Battistelli.

Quanto emerge dal primo poker di partite disputate sembra evidenziare un Carcare con le carte in regola per ben figurare. Due i comuni denominatori dei due successi ottenuti. Entrambi contro squadre genovesi, Serteco e Normac, ed entrambi conquistati partendo da un set di svantaggio. 

Discorso analogo per le due sconfitte, tutte e due rimediate contro formazioni piemontesi, Bra e Cuneo, e ambedue iniziate vincendo il primo set. Questo dettaglio fa propendere il giudizio del centrale Silvia Giordani (a sinistra nello scatto del fotografo Bruno Oliveri) verso un sostanziale “bicchiere mezzo vuoto”, che visti i comunque sei punti messi in cascina significa che le valligiane sono convinte e consapevoli del proprio valore. “Dopo una super partenza contro Serteco – commenta l’atleta biancorossa – nelle due gare seguenti abbiamo mostrato troppi alti e bassi senza riuscire a proporre in campo il giusto mix di ingredienti per arrivare al successo. Per questo sono arrivate delle battute d’arresto contro formazioni contro cui, secondo me, avremmo potuto giocarcela alla pari”.

Tornando al 3 a 1 contro Normac, Giordani afferma: “Siamo state brave a giocare con grinta e a ritrovare il giusto spirito di squadra insieme a una fase di difesa tornata sui nostri standard abituali. In generale, penso che vi siano i presupposti per disputare una stagione meno sofferta rispetto a quella scorsa (sebbene la Federazione abbia fatto sapere che non vi saranno retrocessioni al termine di questa stagione ndr), siamo una squadra composta da tante giocatrici con caratteristiche divere l’una dall’altra ma fortunatamente molto unita. Questo è uno dei nostri punti di forza ed è elemento fondamentale per disputare un buon campionato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.