IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ospedale Albenga, Grande Liguria: “Il centrodestra ingauno cambia idea, prima lo vuole privato ora pubblico”

“La Regione chiarisca quale sono le intenzioni per il nosocomio, noi vogliamo solo che funzioni”

Albenga. “Ci domandiamo cosa significhi il documento, presentato dalla minoranza di centro destra, con cui viene chiesto che l’ospedale Santa Maria di Misericordia rimanga pubblico. Ricordiamo a noi stessi e a tutti che la precedente amministrazione regionale e in particolare l’assessorato alla sanità gestito dalla Lega aveva come programma sanitario la privatizzazione dell’ospedale di Cairo e di Albenga”.

Così Grande Liguria commenta l’ordine del giorno presentato dai consiglieri del centro destra ed entra nel dibattito sulla privatizzazione dell’ospedale della città per cui le polemiche sono riprese dopo che il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti si è dichiarato pronto a rivalutare la decisione per l’ospedale di Cairo.

Per quanto riguarda Albenga, il bando per l’affidamento ai privati era già stato indetto e vinto dall’Istituto Ortopedico Galeazzi ma l’iter burocratico è stato interrotto da un ricorso presentato al Tar, e vinto, da parte del Policlinico di Monza. La decisione del Tar è stata impugnata da Regione Liguria dopo che Giovanni Toti aveva annunciato di fare appello al Consiglio di Stato. Ma la  sentenza conclusiva non è ancora stata emessa: i giudici hanno ritenuto neccessario effettuare ulteriori approfondimenti.

“Facciamo fatica a capire – continuano da Grande Liguria –  come mai Lega e Forza Italia abbiano presentato ordini del giorno a difesa di un ospedale pubblico quando la Regione, amministrata dalla stessa maggioranza e dagli stessi partiti, presumiamo, abbia ancora in mente la privatizzazione del nosocomio albenganese. Invece, nell’eventualità avesse cambiato idea, abitudine frequente in politica, sarebbe importante saperlo”.

“Apprezziamo il tentativo dei consiglieri comunali ma riteniamo che sia opportuno che la Regione chiarisca quale progetto ha sulla sanità in provincia di Savona. Noi – concludono -, come d’altronde tutti i cittadini, desideriamo una sanità che funzioni bene. Non siamo contrari o favorevoli a prescindere alla sanità privata o pubblica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.