IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nell’estremo Ponente ligure 7 casi di variante inglese: inciderà sulla scelta della zona arancione?

Oggi attesa la decisione, se la Liguria restasse in fascia gialla, ci saranno misure più restrittive per l'Imperiese

Liguria. La situazione Ponente ligure continua a preoccupare, soprattutto dopo l’individuazione di sette casi di variante inglese nella provincia di Imperia, di cui sei (tre ciascuno) a Ventimiglia e Sanremo.

Sono adulti e ragazzi che attualmente non sono stati ospedalizzati, in quanto presentano sintomi lievi. Ma l’attenzione rimane alta, dato che la variante inglese presenta una maggiore facilità di trasmissione. Non si tratta dei primi casi in Liguria, già a fine gennaio, infatti, ne erano stati individuati uno a Genova, uno nel Savonese e uno nello Spezzino.

Dopo l’attesa di questi giorni, nel pomeriggio di oggi o massimo sabato mattina- come annunciato dal presidente Toti – la decisione sul colore o i due colori della Liguria. L’Rt, infatti, è vicino a 1 e il rischio è che la regione finisca in zona arancione. Se così fosse, nessun provvedimento ulteriore per l’estremo Ponente. Al contrario se la Liguria continuasse ad essere in fascia gialla, sarà necessario adottare delle misure più restrittive per l’Imperiese con una sorta di zona rossa che prevede chiusura di bar, ristoranti e negozi e il divieto di entrata e uscita da alcuni comuni.

A causare l’aumento dei contagi nella zona dell’estremo Ponente ligure (negli scorsi giorni è stata registrata un’incidenza doppia rispetto al resto della Liguria) la vicinanza con la Costa Azzurra (attualmente in zona rossa). Secondo gli esperti della sanità regionale, infatti, non c’è dubbio che il virus arrivi soprattutto dalla Francia, dove la circolazione è maggiore anche a causa delle nuove varianti.

Per questo dalla giornata di ieri, si è deciso di somministrare le prime dosi del vaccino AstraZeneca ai lavoratori transfrontalieri dell’Imperiese (ma solo a quelli con meno di 55 anni) che attraversano quotidianamente il confine per andare in Francia, dove è più alto il rischio di contrarre il Covid e portarlo in Italia. Oggi sarà un’altra importante giornata per la campagna vaccinale, con il Silver Vaccine Day e le prime somministrazioni agli over 80, tra cui anche il testimonial Renzo Piano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.