IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Luna Rossa, Alassio applaude il “suo” Pietro Sibello: “Ora sogniamo in grande” foto

Il Comune sarà illuminato con il tricolore fino alla fine dell'America's Cup

Alassio. Manca poco alle sei del mattino e Roberta Zucchinetti è tra le prime a postare: “Che emozione, dopo più di 20 anni, una barca italiana ci fa sognare e da all’Italia la possibilità di entrare nella leggenda!!! Grandissimi ragazzi, ma soprattutto Grazie Pietro Sibello, tutta ALASSIO è orgogliosa di Te!”. Qualche istante dopo è Rinaldo Agostini, oggi presidente della Marina di Alassio, ma primo istruttore dei fratelli Sibello a postare un’immagine che lo vede proprio tra Pietro e Gianfranco: “Eccomi insieme a Pietro e Gianfranco Sibello… due grandi Campioni. Oggi Pietro insieme al team di Luna Rossa hanno conquistato la Prada Cup, che darà loro diritto di sfidare i detentori della Coppa America Neozelandesi”.

Tutta Alassio si è svegliata gioendo per la grande notizia: Luna Rossa ha definitivamente sconfitto 7-1 Ineos Uk, vincendo la Prada Cup e strappando il pass per la finale di America’s Cup contro New Zealand, detentrice del trofeo. Un successo che parla anche savonese: le regate di semifinale sono cambiate da quando l’alassino Pietro Sibello, nato ad Albenga il 28 giugno 1979, oltre che trimmer della randa è diventato anche tattico/stratega, per aiutare Checco Bruni e James Spithill nelle scelte sul bordeggio.

Pietro sibello giovane giulio diomedi

“Ho i lucciconi, non credevo di commuovermi ancora così – racconta a IVG Giulio Diomedi, ex presidente del Circolo Nautico Albenga (nella foto insieme a un giovane Pietro Sibello il 15 agosto 1994, nel trentennale del Circolo) – Tengo vicino a me la foto di quando lo premiammo nel 1994 con la Targa d’Argento. Si era classificato all’ottavo posto nei mondiali Optimist. Ricordo che gli dissi ‘grazie, Pietro, con queste imbarcazioni che sembrano gusci di noce ci hai fatto sognare’. E ora è tra i migliori velisti del mondo. Ho avuto la gioia di poterlo vedere stanotte, al contrario di altri suoi scopritori che non ci sono più”.

Ora l’appuntamento è per il 6 marzo, quando prenderà il via la finalissima contro i neozelandesi. Un appuntamento al quale Alassio si avvicinerà con un gesto simbolico: da domani, per salutare l’impresa del team Luna Rossa e per sostenere Pietro e tutto l’equipaggio, la facciata del Palazzo Municipale sarà illuminata con il Tricolore, fino alla fine dell’America’s Cup.

“Un pensiero va a Sergio Gaibisso, presidentissimo del Cnam e della FIV che ha sostenuto i Sibello da subito – prosegue Agostini – a Lillo Gaibisso, a Pino Zucchinetti a tutti i nostri grandi del passato che hanno tracciato la rotta per la vittoria di Pietro oggi. Sono molto orgoglioso di avere avuto la possibilità di insegnare a Pietro così come a Gianfranco, ad andare a vela.. Forza Luna Rossa… forza ragazzi… andiamo a vincere ancora…!!!!!!!!​”.

I post insieme alle immagini dalla Baia di Auckland si rincorrono sui social e tutta Alassio esulta per Pietro, per la vela italiana. “Dopo 21 anni torniamo in finale di America’s Cup, sembra un sogno – prosegue Roberta Zucchinetti, ex campionessa di vela e oggi Consigliera incaricata allo Sport del Comune di Alassio, commossa davanti all’impresa del team Prada-Pirelli – Penso che con Pietro e Checco Bruni sono cresciuta sui campi di regata di mezzo mondo. Penso che mi sembra un sogno e sono felicissima per loro, per tutto il team, per tutto il movimento della vela”.

Qualche giorno di pausa e riposo poi il team riprenderà gli allenamenti per tornare in acqua contro i neozelandesi dal 6 marzo. “C’è già attesa – continua Zucchinetti – sappiamo poco o nulla della loro barca, ma i nostri ragazzi hanno già dato prova del loro valore. Il sogno è più vivo che mai. In ogni caso – aggiunge – dovremo prepararci a riaccogliere Pietro nella sua Alassio. Dovremo studiare qualcosa all’altezza dell’impresa compiuta”.

“Ancora una volta lo sport non solo unisce – aggiunge Marco Melgrati, sindaco di Alassio – ma porta il nome della nostra città nel mondo. In questi giorni stiamo pensando a festeggiare la nazionale che partì da Alassio per conquistare la Coppa del Mondo, registriamo quotidianamente i successi di Luminosa Bogliolo che quest’anno sarà chiamata all’appuntamento olimpico, e oggi voliamo sui foil di Luna Rossa con Pietro Sibello che con il suo team ha sollevato il trofeo Prada conquistando il biglietto per la finale di America’s Cup. Non ci sono parole per descrivere l’emozione che questi grandi campioni, con i loro successi, riescono a regalare alla nostra città. Credo che ognuno di loro senta lo straordinario calore che da Alassio li raggiunge in ogni occasione, sempre”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.