IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, l’ultimo saluto a Piero Pesce: “Un uomo premuroso e impegnato, col cuore buono” fotogallery

Più di 500 persone presenti al funerale, i nipoti: "Sei stato un maestro di vita"

Loano. Una autentica folla di amici ha dato oggi l’ultimo saluto a Pier Luigi Pesce, ex vicesindaco di Loano e Boissano scomparso nella notte tra il 18 e il 19 febbraio all’età di 76 anni.

Più di 500 le persone presenti fuori dalla chiesa di San Giovanni Battista già prima dell’arrivo del feretro: tra loro anche molti amministratori locali, consiglieri comunali, i sindaci di Loano e Boissano e tanti altri che in questi anni hanno condiviso con lui l’esperienza amministrativa. Presenti anche delegazioni della protezione civile (altro settore in cui Pesce era stato molto attivo), della San Francesco (squadra loanese di cui era vice presidente), dei frati cappuccini e della Confraternita delle Cappe Turchine.

“Siamo in tanti a manifestare a Piero e ai famiglia l’amicizia e anche la fede che ci raccoglie attorno al nostro fratello che affidiamo al Signore – ha detto nell’omelia il parroco, don Edmondo Bianco – La nostra vita non termina qua, ma se raccoglie nel Signore che pensa sempre a noi. Il Signore vede nella vita di un uomo il bene che ha compiuto e lo invita a prendere parte della gioia. Non conoscevo Piero, ma so che era attento e premuroso, impegnato. Questo è dimostrato dalla presenza di tante persone qui. Impegnato in campo parrocchiale, sociale e nella vita quotidiana, con cuore buono“.

“Davanti alla morte ci interroghiamo su tante cose, ma mettiamoci nelle mani di Dio – ha proseguito – Nelle vita cerchiamo la gioia, la felicità. Tutto questo ha un nome, quello di Gesù. E quando siamo impegnati in qualcosa di buono, noi cerchiamo Gesù. Oggi il Signore abbraccia il nostro fratello e dona a noi la forza, che è quella della carità. Farla ma non averla nel cuore non ha senso… ogni gesto che facciamo nella bontà è camminare con Gesù”.

Sei stato un maestro di vita, un mentore – è stato il ricordo del nipote Matteo – Con te ho passato momento magnifici. Mi hai regalato momenti fantastici che faranno sempre parte della mia vita. Mi ricordo quando ti accompagnavo in Provincia, dove lavoravi col solo obiettivo di fare del bene e sappiamo quanto ne hai fatto. Quando anche io volevo seguire le tue orme mi hai aiutato e incoraggiato. So che mi terrai la mano”.

Ti ricordo col sorriso in faccia e i baffoni che mi pungevano la faccia – ha detto invece la nipote Martina – Sarai sempre il nonno che mi diceva cose buffe e divertenti, che mi portava in spalla in casa. Sarai sempre con me nei prossimi traguardi che raggiungerò”.

“Piero era un amico, sempre presente nella scuola calcio e nelle attività in parrocchia – ha ricordato padre Enzo, presidente spirituale della San Francesco – Era una persona di servizio. durante le sagre puliva i tavoli e portava via la spazzatura. Sempre vicino ai bambini, preoccupato della loro sicurezza. Vogliamo dirgli grazie per questo, per il suo impegno. Grazie a nome della scuola calcio, dei bimbi e dei genitori che hanno beneficiato della sua gentilezza“.

Pesce è stato per due mandati vice sindaco del paese e vantava una lunga carriera politica: tra gli altri incarichi è stato consigliere comunale a Loano dal 1978 al 1993, assessore e vice sindaco dal 1988 al 1993, assessore provinciale dal 1995 al 2008 e ancora consigliere comunale a Loano dal 2006 al 2012, quando si era dimesso per candidarsi a Boissano (risultato vincente, aveva ricoperto per quattro anni l’incarico di vice sindaco di Rita Olivari, salvo poi dimettersi prima della fine del mandato). In occasione delle elezioni amministrative del 2017, Pesce si era nuovamente candidato con la lista Olivari ed era risultato risultato il primo degli eletti della lista “Boissano Viva”, ed era stato nominato vice sindaco. In seguito si era nuovamente dimesso (per la seconda volta in due mandati) dall’incarico per motivi familiari.

Lascia la moglie Mariuccia, i figli Stefano e Mario, le nuore Cinzia e Simona, i nipoti Giulia e Matteo, fratello, cognati e cognate e la suocera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.