IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ius soli in Consiglio comunale a Finale, Geremia (Lega): “Polemica strumentale”

Voto contrario dell'esponente leghista all'ordine del giorno del consigliere Tiziana Cileto

Finale Ligure. Ordine del giorno presentato dal consigliere Tiziana Cileto contro il razzismo e la sua adesione ai principi dello Ius Soli e Ius Culturae e si associa al “benvenuto in Liguria” per i bambini primi nati del 2021. Un documento discusso in Consiglio comunale a seguito delle polemiche ai commenti del post del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

“Il mio voto non può che essere contrario pur condannando i commenti discriminatori nel post del presidente Toti e ribadendo con forza il nostro No al razzismo e la nostra posizione favorevole all’inclusione e all’integrazione” afferma il consigliere della Lega Marinella Geremia.

“Ma forse il consigliere Cileto voleva proprio il No della Lega per alimentare le strumentali polemiche su un argomento che non è neanche legge, visto e considerato che parte già nelle premesse del suo documento con un attacco politico al capogruppo della Lega in Regione Stefano Mai”.

E ancora: “Ricordo che il capogruppo regionale della Lega, a differenza di quanto sostenuto dal consigliere Cileto, in primo luogo non ha affatto commentato il post pubblicato su Facebook da Toti, ma ha semplicemente dichiarato tramite un comunicato stampa ufficiale inviato alla stampa, che “non si può definire italiano, né ligure, chi nasce sul nostro territorio da genitori stranieri. Auguri e benvenuti a tutti i nuovi nati del 2021 in Liguria, ma ribadiamo che per essere italiani e liguri sia necessario intraprendere un percorso ben definito e quindi richiedere successivamente la cittadinanza, secondo quanto previsto dalle norme vigenti. No allo Ius Soli”.

“La cittadinanza, quindi, per noi è una cosa seria e deve arrivare alla fine di un percorso di integrazione come tra l’altro previsto dalle norme attualmente in vigore che adottano lo Ius Sanguinis”.

“Mi sembra comunque fuori luogo impegnare un Consiglio Comunale su un argomento, il principio dello Ius Soli, che deve essere ancora discusso nelle sedi gerarchicamente più appropriate. Questo, ribadisco, non vuol dire essere razzisti, ma difendere le nostre tradizioni e la nostra identità garantendo integrazione, rispetto delle regole e convivenza civile”.

“Chiudo condannando il fatto che si utilizzino in modo del tutto strumentale dei bambini appena nati per polemiche e dibattiti politici per cui sono favorevole ad una dichiarazione di solidarietà verso i tre bambini, che sono i benvenuti in Liguria e ai quali faccio i miei auguri come ha già fatto il capogruppo regionale Stefano Mai, ma se messo così questo Odg avrà il mio voto contrario in quanto tendenzioso è mirato esclusivamente ad un’esarcebazione del contraddittorio politico” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.