Soddisfazione

Il fotografo pietrese Gabriele Pedemonte conquista Canon Photo Professional: la rivista gli dedica il secondo numero dell’anno

"Hanno scelto proprio me, questo mi rende orgoglioso"

Pietra Ligure. Il fotografo pietrese Gabriele Pedemonte continua la sua progressiva ed esponenziale ascesa. Ma ieri è arrivata la svolta del suo successo: la sua storia e i suoi segreti vengono raccontati tra le pagine della rivista bimestrale Canon Photo Professional.

Così Pedemonte fa il salto di qualità, da oggi viene riconosciuto a tutti gli effetti come fotografo professionista. Questo ragazzo che aveva iniziato a fotografare con lo smartphone è riuscito a fare della sua passione il suo lavoro, anche grazie al fratello che gli ha regalato la prima macchina fotografica. Se fino a ieri le sue apparizioni nei giornali erano defilate nella sezione lettori, questo mese Canon lo ha scelto come il fotografo professionista del secondo numero dell’anno.

La prestigiosa rivista ha deciso di delineare un vero e proprio ritratto di Gabriele: sono state riportate la biografia, i progetti futuri e inseriti i migliori scatti degli ultimi tre viaggi: Etiopia, Vietnam e Cambogia, Cina. Il denominatore comune degli scatti rappresentati è il volto delle persone che vivono i luoghi dove viaggia. “Io ho iniziato questa attività da sei anni – racconta emozionato Gabriele – e fino ad ora ho avuto moltissime pubblicazioni ma sempre come amatore. Invece, con questo articolo mi hanno permesso di fare un salto nei professionisti, su sei autori a cui dedicano ogni numero, hanno scelto proprio me, questo mi inorgoglisce moltissimo”.

“Questa per me è stata una sorpresa – racconta stupito Gabriele -. Me lo sarei aspettato, ma tra qualche anno, non adesso. Ciò vuol dire che nonostante abbia iniziato da relativamente poco, sto facendo bene e sto crescendo abbastanza in fretta. Sono consapevole che la strada è ancora lunga ma sono determinato a percorrerla e a evolvermi il più possibile migliorandomi giorno per giorno, sia come viaggiatore che come fotografo. Il mio filo conduttore è oggi, e rimarrà domani, la volontà di trasmettere sempre di più la bellezza del mondo, attraverso gli occhi dei popoli che lo abitano”.

Già nella mostra di Parigi aveva avuto l’onore di essere stato scelto insieme a un collettivo dei migliori fotografi internazionali. Un’esperienza che continua e che potrà rivivere a settembre. Infatti, emergenza sanitaria permettendo, tra qualche mese Gabriele avrà occasione di esporre per la seconda volta nella capitale francese, nella mostra “I ritratti dal mondo”, due foto di reportage di viaggio scattate in Etiopia di due piccoli fratelli della tribù Karo nel 2018.

Nel curriculum di Gabriele non si possono dimenticare la sua foto del suo viaggio a Varanasi, in India, – chiamata “Alba sul Gange”, che venne selezionata, sempre “National Geographic”, tra i migliori ritratti inviati al concorso NG di quell’anno, una pubblicazione su Foto Cult in un numero dedicato alla fotografia in bianco e nero per rendere omaggio alla fotografia classica, una foto in Birmania dove è stato nel 2017, quando, seduto sopra ad un treno in corsa, scatta una foto ad un monaco seduto di fronte a lui; la mostra di Parigi del 2018.

Sempre in fermento Gabriele, non si accontenta degli obiettivi che costantemente raggiunge e continua a guardare al futuro. Nonostante le difficoltà attuali non smette di sognare e si immagina di intraprendere appena sarà possibile nuovi viaggi all’estero. Ha ben chiari i progetti futuri, è pronto a volare in Siberia e non esclude la possibilità di tornare in Africa e iniziare a girare il Sud America.

leggi anche
  • He did it again
    ll fotografo pietrese Gabriele Pedemonte incanta anche la Francia: i suoi scatti esposti a Parigi
  • Vittoria!
    Il fotografo pietrese Gabriele Pedemonte trionfa nel cuore del Mediterraneo: suo l’ASPA 2018 nella categoria “Travel”
  • Talento
    Il fotografo pietrese Gabriele Pedemonte si racconta: “Momento magico ma ho ancora molto da imparare”