IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Governo Draghi, nella squadra dei ministri anche Cingolani: ha diretto l’Iit di Genova

E' a capo del settore difesa e aerospazio di Leonardo. A palazzo Chigi si occuperà del nuovo ministero alla Transizione ecologica

Più informazioni su

Liguria. Il Governo Draghi sta prendendo forma e nella squadra c’è anche Roberto Cingolani, nuovo ministro alla transizione ecologica, milanese ma ligure d’adozione da quando nel 2005 è diventato direttore dell’Istituto italiano di tecnologia, ruolo che ha portato avanti per 14 anni.

Classe 1961, fisico e docente, da sempre propugnatore del concetto di trasferimento tecnologico sul modello di centri come il Mit di Boston o il tedesco Max Planck (dove è stato ricercatore), dopo l’esperienza all’Iit è diventato il responsabile dell’innovazione tecnologica di Leonardo (ex Finmeccanica). In questo ambito Cingolani sta portando avanti da alcuni mesi il progetto di un supercomputer con capacità di memorizzazione di circa 20 milioni di gigabyte e che sarà uno dei più veloci del pianeta.

Il supercomputer di Leonardo sarà il centro nevralgico della sede genovese dei Leonardo Labs, i nuovi laboratori di ricerca e sviluppo corporate dedicati all’innovazione nei settori tradizionali di Leonardo e allo sviluppo di nuove tecnologie per il lungo periodo.

Il nome di Roberto Cingolani, dopo il crollo del ponte Morandi, era stato tra quelli dei papabili per il ruolo del commissario straordinario per la ricostruzione del viadotto Polcevera, ruolo che venne poi affidato al sindaco di Genova Marco Bucci.

Marco Vezzani, presidente di Federmanager/Asdai Liguria, afferma: “La scelta del collega di Leonardo professor Roberto Cingolani, che ha reso grande un’eccellenza genovese e ligure come l’Iit, quale ministro alla transizione ecologica ci riempie di gioia e di orgoglio. Auguriamo a lui e al professor Draghi un buon lavoro in questo delicatissimo momento per il Paese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.