Ricordo

Giorno del ricordo, bandiere a mezz’asta negli uffici pubblici della provincia di Savona

Il prefetto Antonio Cananà ha ribadito l'importanza di questa giornata quale monito, rivolto soprattutto alle nuove generazioni

bandiera a mezz'asta

Savona. Oggi ricorre il “Giorno del ricordo”, istituito con Legge 30 marzo 2004, n. 92 al fine di conservare e rinnovare la memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo – avvenuto nel secondo dopoguerra – degli italiani dall’Istria, da Fiume e dalla Dalmazia, nonché della più complessa vicenda del confine orientale.

Nell’occasione, tutti gli uffici pubblici della provincia hanno esposto a mezz’asta le bandiere nazionale ed europea.

Nella mattinata odierna, presso il Palazzo del Governo, il Prefetto di Savona Antonio Cananà ha ricevuto il Sig. Valter Lazzari, Presidente della locale Sezione dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, unitamente alla Vice Presidente Prof.ssa Maria Paola Topasso e alla Sig.ra Anna Damiani, nata a Pola, esule di prima generazione.

Il Prefetto e la delegazione dell’Associazione hanno riaffermato l’importanza del Giorno del Ricordo quale monito, rivolto soprattutto alle giovani generazioni, affinché esse per prime siano un argine al ripetersi di quelle forme di odio e violenza che hanno segnato le pagine più buie della nostra storia.

Hanno, altresì, condiviso sentimenti di vicinanza e solidarietà alla Sig.a Damiani e, più in generale alle vittime della tragedia e ai loro familiari.

leggi anche
la tragedia delle foibe
Protesta
Giorno del ricordo delle foibe, centro Pannunzio: “Pochi Comuni e scuole che lo promuovono”
DUOMO DI SAVONA
Rcorrenze
Giorno del Ricordo, la celebrazione in Cattedrale a Savona
Foibe generica
Memoria
Celebrazioni per il Giorno del Ricordo: “La più grande strage di italiani in tempo di pace”
Circolo degli Artisti Giornata della Memoria 2018
Messaggio
Giorno della Memoria, Toti: “Non c’è futuro senza ricordo”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.