Protezione

Finale Ligure, altri 2.5 milioni di euro per contrastare l’erosione delle coste

Questi fondi si uniscono a quelli di Regione e protezione civile

Finale Ligure. Il Comune di Finale Ligure ha ottenuto altri 2,5 milioni di euro da impiegare per la difesa del territorio e la mitigazione del rischio idrogeologico. La fonte di finanziamento è la legge numero 145 del 20 dicembre 201 (articolo 1 comma 139).

Il sindaco Ugo Frascherelli sottolinea come questi 2,5 milioni di euro siano “necessari a portare avanti la difesa della nostra costa e la sua erosione. Da troppi decenni assistiamo a tale fenomeno senza essere mai riusciti ad incidere veramente. Questa una grande opportunità che cercheremo di cogliere e sfruttare al massimo.”

Nelle intenzioni di amministrazione e progettisti c’è infatti quella di creare delle barriere di difesa (scogliera sommersa, secche, isolotti) che possano difendere la costa dalla forza delle mareggiate e quindi ridurre l’erosione.

L’assessore Andrea Guzzi aggiunge: “Di certo avremo un duplice beneficio. Non solo difenderemo la costa da erosione e dissesto ma tuteleremo uno dei beni più preziosi del nostro territorio: il Turismo. Ricordiamo infatti che il 70% dei nostri graditi ospiti è qui per il nostro mare e le nostre spiagge . Difenderle e tutelarle vuol dire difendere e tutelare la nostra economia.”

Questi fondi si uniscono a quelli di Regione e protezione civile: “Tra lo scorso anno e quello in corso l’amministrazione finalese è riuscita a catalizzare quasi 10 milioni di euro destinate a resilienza e difesa del territorio. Tantissime risorse che vedranno importanti cantieri in questo 2021 e nel prossimo 2022”.