IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Covid, verso un altro mese di stop per gli spostamenti tra le regioni

Il governo convoca i governatori delle Regioni alle 19 di stasera. Domani in cdm il decreto che proroga i divieti

Più informazioni su

Liguria. Domani il consiglio dei ministri approverà il nuovo decreto che prorogherà probabilmente di un mese, il divieto di spostamento tra le regioni attualmente in scadenza il 25 febbraio. Il premier Draghi abbraccia in questo senso l’ala rigorista del ministro Speranza e del Cts preoccupati soprattutto per le varianti del virus.

In vista del cdm il Governo ha anticipato l’incontro con le Regioni: i governatori saranno convocati in videoconferenza a partire dalle 19 di stasera. La linea delle Regioni, seppur ancora non del tutto unitaria, ha alcuni punti condivisi a partire dal chiedere che non ci sia un’unica Italia arancione, sorta di lockdown generalizzato come suggerito da diversi epidemiologi in questi ultimi giorni .

Per il governatore Toti per esempio “L’impianto della divisione del Paese in fasce “va bene, ma con delle modifiche. Nelle zone gialle serve un alleggerimento: perché i ristoratori non possono scegliere se aprire a pranzo o a cena? Palestre, piscine, cinema, teatri vanno riaperti. A fronte di regole ben precise, prevedendo un numero ben limitato di utenti: ma sarebbe un segnale importante per il Paese”. Le zone arancioni o rosse “andrebbero individuate su base provinciale e comunale. E bisognerebbe rivedere i parametri di valutazione: oggi si fa riferimento ai contagi, mentre l’Rt ormai dovrebbe essere calcolato sul tasso di ospedalizzazione” dice il presidente della Liguria.

Tra le altre proposte uscite dalla conferenza delle Regioni di ieri, “l’allargamento della cabina di regia anche ai ministeri preposti a economia e conti dello Stato. Abbiamo bisogno di equilibrio tra fronte della salute, fronte economico e fronte dei rapporti sociali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.