Richiesta

“Capo Noli e le Manie non sono aree adatte alla caccia”: al via la petizione online

A promuoverla è l'associazione Noli Social Club: "Sono aree a vocazione turistica, caccia è un pericolo per l'incolumità di chi frequenta queste zone"

caccia generica

Noli. “Il borgo di Noli, in provincia di Savona, e l’area nota come il territorio del finalese, hanno una vocazione prettamente turistica, tanto sul fronte costiero quanto nell’entroterra. Durante tutto l’anno la fitta rete di sentieri all’interno del promontorio di Capo Noli e dell’altopiano delle Manie è frequentata da grandi numeri di camminatori, appassionati di trail, e bikers; addirittura i tracciati per mountain bike nella Manie sono ormai diventati fra i più famosi al mondo”. A parlare, in una nota, è l’associazione di promozione sociale Noli Social Club, che ha lanciato una petizione online per chiedere di interrompere l’attività di caccia nelle suddette aree.

“Queste stesse aree sono – si legge nel documento – durante l’anno, identificate anche come aree di caccia. È chiaro come la convinenza fra queste realtà sia complicata, essendo un pericolo per l’incolumità di chi frequenta queste aree. E sarebbe folle mettere a rischio una realtà economicamente importante per questo territorio”.

“Chiediamo quindi lo spostamento, per quanto possibile, dell’attività di caccia in aree diverse da quelle del promontorio di Capo Noli e dell’altopiano delle Manie, riconoscendole di fatto come aree di forte natura turistica, non adatte alla caccia” concludono.

Più informazioni
leggi anche
caccia
Chiarimento
Stop caccia Capo Noli e Manie, le precisazioni dei promotori della petizione

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.