IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cambio della guardia a Loano: Zaccaria nominato vice sindaco al posto di Lettieri

Lettieri: "La mia scelta di sostenere Brunetto alle regionali ha alimentato i mal di pancia di chi pretendeva che il mio sostegno andasse in un’altra direzione"

Loano. Il primo cittadino di Loano, Luigi Pignocca, ha deciso di trasferire la carica di vice sindaco da Luca Lettieri a Remo Zaccaria. Lettieri manterrà il suo ruolo di assessore comunale con i medesimi incarichi finora ricoperti.

Il sindaco Pignocca dichiara: “Le consultazioni per il rinnovo del consiglio comunale di Loano mi hanno imposto una riflessione rispetto alla preparazione di un percorso che fosse il più possibile lineare e lontano da ogni polemica, nel rispetto di tutte le realtà coinvolte. Ho ritenuto di chiamare accanto a me, per ricoprire l’incarico di vice sindaco, Remo Zaccaria, persona preparata, di esperienza e che gode della mia fiducia”.

“Così come accade per gli altri rappresentanti della coalizione di centrodestra che potrebbero o potranno avanzare la loro candidatura alle elezioni del prossimo mese di maggio, lascio a Luca Lettieri la libertà di organizzare in maniera più autonoma il percorso che, auspico, possa essere più collaborativo possibile fra le forze della nostra coalizione per eleggere il sindaco; elezione che sarà sicuramente espressione di un lavoro di sinergia ed esperienze differenti ma complementari al raggiungimento del risultato migliore per la città”.

L’ormai ex vice sindaco non nasconde la propria amarezza: “La decisione del sindaco Luigi Pignocca di revocarmi l’incarico di vice sindaco impone una riflessione sul mio ruolo nell’amministrazione comunale e nella comunità loanese. Da più di vent’anni (e ancora di più nel periodo pandemico) ho sempre cercato di impegnarmi per il bene della nostra città, lavorando senza sosta e senza risparmiare energie, collaborando lealmente con i sindaci che si sono succeduti: Cenere, Vaccarezza, e, da ultimo, Pignocca. Questo impegno ha ottenuto negli anni un riscontro elettorale crescente, riconosciuto anche sindaco Pignocca, che nel 2016 ha deciso di affidarmi l’incarico di vice sindaco e assessore”.

“La mia storia personale, prima ancora che politica, è legata alla mia comunità e ai tanti loanesi con i quali ho stretto un legame di fiducia e stima che, spesso, va oltre al semplice rapporto tra amministratore e amministrati. I miei detrattori, negli ultimi mesi inspiegabilmente aumentati per numero e importanza, affermano malignamente che sono in perenne campagna elettorale e che avrei avanzato la mia candidatura a sindaco. Quest’ultima affermazione è destituita di ogni fondamento. Chi mi conosce bene sa che il mio lavoro costante prescinde dalle campagne elettorali e dalle elezioni. A un mese da ogni consultazioni l’elenco dei candidati con sorrisi smaglianti si spreca. Uno spettacolo indecoroso che squalifica la classe politica e amministrativa. Penso di non fare parte di questa categoria: diversamente, sarei già stato consegnato alla storia amministrativa di Loano”.

“Conformemente alla mia adesione politica nelle ultime tornate elettorali (europee e regionali) ho sostenuto il mio partito. Le candidature proposte hanno ottenuto a Loano un ottimo riscontro soprattutto in occasione delle elezioni regionali 2020: la Lega è risultato il primo partito e il nostro concittadino Brunello Brunetto è stato il primo degli eletti non solo nel collegio provinciale, ma anche a Loano. È palese che questa mia scelta, e di altri, ha contribuito ad alimentare i mal di pancia di chi pretendeva che il mio sostegno andasse in un’altra direzione. L’obbiettivo comune di tutti gli esponenti del centro destra era la vittoria del nostro presidente Giovanni Toti: risultato centrato soprattutto a Loano”.

“La scissione all’interno della maggioranza di alcuni consiglieri eletti nel 2016 nella lista ‘Pignocca Sindaco’ è anche figlia del risultato elettorale alle regionali. Saranno gli elettori, se i componenti del gruppo misto decideranno di presentarsi alle prossime elezioni, a decidere se la loro iniziativa era ed è la giusta risposta alle esigenze e alle legittime aspettative dei loanesi. Prendo atto della scelta del sindaco e ribadisco il mio appoggio incondizionato nei suoi confronti auspicando una scelta condivisa del centro destra sul futuro della nostra città”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.