IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, al Trincheri la “Stanza degli abbracci”: “Che emozione rivedere mia mamma dopo un anno” fotogallery

Il sindaco Niero: "Abbiamo raggiunto un importante traguardo, finalmente è realtà"

Albenga. “Prima potevamo vederci solo tramite un tablet. Questo è stato un appuntamento atteso, nonna Carmela ha 92 anni e non è stato semplice farle capire perché non potevamo più vederci di persona. Oggi però è stato bellissimo. Mi sono emozionata, è bello poterla toccare, vederla da vicino e parlarle. Era brutto passare davanti al Trincheri e trovare la porta chiusa senza poter entrare. Ringrazio tutti coloro che ci hanno garantito questa opportunità”.

La "Stanza degli abbracci" al Trincheri di Albenga

Così Sebastiana, la nuora di Carmela, ospite della Residenza Protetta Trincheri ad Albenga, commenta l’incontro con sua suocera, reso possibile all’interno dell’Istituto dalla “Stanza degli abbracci”.

“Ringrazio il Rotaract e Rotary Club e il sindaco di Cisano sul Neva per averci donato questa struttura. Dopo una breve fase di rodaggio siamo finalmente partiti e dopo mesi, arriva il momento tanto atteso, i parenti possono vedere gli ospiti – dichiara soddisfatto Gabriele Olivieri, l’animatore dell’istituto che si occupa di coordinare il momento degli incontri degli ospiti con i familiari – In attesa di tempi migliori, così abbiamo migliorato il nostro servizio”.

“Non abbracciavo mia mamma da quasi un anno – racconta Fabrizio Delfino, il figlio di Alba di 90 anni – e anche se separati da una tenda è già moltissimo. Temo solo che possa non riconoscermi perché, nelle sue condizioni, la distanza incide”. Nonostante i timori, è andata bene perché Alba ha riconosciuto suo figlio e Fabrizio è rimasto davvero contento.

“I primi tempi – continua Fabrizio – venivo in bicicletta e la vedevo dal portone di ingresso del Trincheri senza farmi vedere perché non avrebbe capito perché non sarei entrato. Oggi finalmente la riabbraccio seppure con il divisorio. Spero che mia madre abbia provato almeno la metà di quello che ho provato io. E’ brutto vedersi così ma meglio di niente, speriamo che con il vaccino migliori la situazione e si possano riprendere i contatti. Ce n’è bisogno per tutti”.

Emozioni forti anche per Marco Rosati, figlio di Cesarina Tancini di 93 anni, anche lui rivede la mamma dopo tanti mesi e teme che non lo riconosca. “E’ un momento terribile non posso tenere in casa mia mamma ed è una tragedia perché vede poco, prima camminava poi è caduta ed ora non sta bene. Adesso però poterla incontrare è emozionante. Le ho portato dei dolci e il caffè”.

“Abbiamo raggiunto un importante traguardo – dichiara Massimo Niero, sindaco del Comune di Cisano sul Neva -. Ci ho creduto fin da subito e ora è realtà. Figli che abbracciano i genitori, nipoti che possono di nuovo stringere le mani e dare un bacio ai propri nonni: si possono vivere momenti di grande emozione. Tutto questo grazie alla ‘Stanza degli abbracci’, la prima attiva in Liguria, nata da un progetto del Rotary Club e del Rotaract di Alassio, condiviso e cofinanziato dal Comune di Cisano sul Neva”.

“Abbiamo vinto una battaglia sociale molto importante – prosegue il sindaco -, permettendo ai ‘nonni’ di ristabilire quel contatto umano, indispensabile, con i loro affetti più cari. Dopo 11 mesi gli ospiti della residenza protetta ingauna sono usciti dall’isolamento e dalla solitudine a cui li aveva costretti la dilagante emergenza sanitaria, limitandoli a contatti esclusivamente virtuali con i familiari”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.