IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Celle nessun punto vaccinale per gli over80, la delusione del sindaco: “Limitare i disagi”

L'Asl2 è al lavoro per rafforzare i presidi territoriali

Celle Ligure. Non ci sarà un punto vaccinale anti Covid per chi ha più di ottant’anni a Celle Ligure. La notizia è giunta intorno alla mezzanotte di ieri dopo la lunga riunione in videoconferenza organizzata da Anci cui hanno partecipato Asl2 e sindaci dei comuni del distretto savonese.

Delusione e disappunto da parte del sindaco Mordeglia  che già a metà gennaio aveva dato disponibilità  per organizzare la campagna vaccinale in paese, riconfermandola poi il 5 febbraio. Nei giorni scorsi una comunicazione da parte dell’Asl2 che stava definendo le procedure di intervento per quanto riguardava i Comuni sotto i 5000 abitanti. Ieri la decisione: Asl2 non aprirà a Celle un punto vaccini per gli anziani che abbiano più di 80 anni ma lavorerà per rafforzare i presidi territoriali.

Generica

“Insieme alla Croce Rosa, all’Avis e alla Protezione Civile, il Comune aveva già predisposto quanto necessario per poter eseguire la vaccinazione nelle nostre strutture – afferma il primo cittadino -. Ho subito informato queste associazioni, dopo la riunione, e mi hanno dato immediatamente la loro disponibilità a fornire, insieme all’amministrazione,  il supporto necessario ai nostri concittadini per le prenotazioni. Li ringrazio per questo”.

È dispiaciuto il sindaco Mordeglia “Cercheremo di diminuire i disagi per le persone over 80”.  La notizia non piace ai cittadini che speravano in un punto vaccinale  per i loro anziani. Per prenotare il vaccino sono cinque i canali a disposizione: il portale internet prenotovaccino.regione.liguria.it, il numero verde 800 93 88 18, attraverso i medici di famiglia, questa procedura è in fase di definizione, le farmacie, lo sportello Cup di Asl e degli ospedali.

Generica

Non dovranno invece prenotarlo gli over 80 ricoverati per patologie diverse dal Covid che saranno vaccinati al momento delle dimissioni e gli anziani con requisiti per la vaccinazione a domicilio che saranno contattati dall’Asl.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.