IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vertenze industriali, oltre 3 mila posti di lavoro a rischio: il dossier dei sindacati ai parlamentari savonesi foto

Videconferenza con la promessa di attivare i tavoli aperti nelle sedi miniteriali competenti

Provincia. Si è tenuta nel pomeriggio l’attesa videoconferenza tra i segretari provinciali di Cgil (Andrea Pasa), Cisl (Claudio Bosio) e Uil (Gianni Mazziotta) ed i parlamentari eletti nel territorio sul tema relativo allo stato in cui versano le principali vertenze industriali del savonese.

Durante l’incontro che ha visto la partecipazione dei parlamentai Sara Foscolo, Franco Vazio, Paolo Ripamonti e Simone Valente, il sindacato ha potuto sottolineare come la situazione di stallo ed incertezza in cui versano alcune vertenze industriali – Piaggio Aerospace, LaerH, Sanac, Funivie e Italiana Coke – storiche per la provincia di Savona richieda una rinnovata attenzione ed interventi urgenti che possano far ripartire proficuamente il confronto sui tanti tavoli ministeriali aperti – Mise, Mit e Difesa.

“La drammatica crisi pandemica che stiamo tutt’ora affrontando ha, infatti, pesantemente aggravato una già difficile situazione economica, sociale ed occupazionale che da molto tempo opprime la nostra regione e soprattutto la provincia di Savona, con particolare insistenza su specifiche realtà industriali che rappresentano parte della spina dorsale dell’economia del territorio nonché settori strategici anche per il nostro Paese” affermano i sindacati savonesi.

“Crisi industriali e vertenze da molto tempo avviate su tavoli ministeriali a livello nazionale per il loro interesse strategico continuano, purtroppo, a rimanere irrisolte lasciando nell’insicurezza oltre 3 mila occupati tra dipendenti diretti ed indiretti”.

Per agevolare l’incontro e la possibile individuazione di soluzioni, le organizzazioni sindacali hanno presentato un dossier sulle crisi industriali del territorio elaborato in collaborazione con le proprie categorie sindacali di settore, che potrà rivelarsi utile per riprendere i confronti ministeriali.

“Abbiamo trovato una sana convergenza che pone al centro il merito, il lavoro ma soprattutto il territorio indipendentemente delle appartenenze politiche. I parlamentari oggi si sono impegnati ad intervenire con i ministeri interessati già a partire da questo pomeriggio, tenendo conto del contesto politico – istituzionale attuale, con l’obbiettivo di calendarizzare al più presto i singoli tavoli di discussione per ogni vertenza industriale”.

“Punto di partenza il documento che abbiamo costruito come sindacato, dossier sulle crisi industriali del territorio -. Abbiamo deciso di condividere un documento tra sindacati e parlamentari che possa arrivare al Governo centrale sui temi discussi questo pomeriggio” concludono Cgil, Cisl e Uil savonesi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.