IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Varazze, open day alla Scuola dell’infanzia paritaria San Nazario

Più informazioni su

Varazze. Open day alla Scuola dell’infanzia paritaria San Nazario di Varazze: una realtà radicata nel territorio, con tanti nuovi progetti e la competenza di sempre. Ha cresciuto generazioni di varazzini, la Scuola dell’infanzia paritaria San Nazario di Varazze, e l’intenzione è quella di farlo ancora a lungo, con la convinzione che la varietà di proposte educative per la prima infanzia sia un valore aggiunto da coltivare, per il bene della comunità.

Nel mese di gennaio, come ogni anno, si sono aperte le iscrizioni per i nati nel 2018 e per i bimbi nati entro Aprile dell’anno 2019, che potranno accedere quali “anticipatari”. Sabato 23 gennaio è in programma il primo Open Day in tempo di Covid: rigorosamente su appuntamento e per una famiglia alla volta (info scrivendo a: sannazario@yahoo.it), per poter conoscere di persona le insegnanti e visitare la struttura.

“Ambienti colorati ed accoglienti – fanno sapere dalla struttura – con ampi spazi esterni, un angolo morbido dedicato al riposino pomeridiano (garantito per ogni bambino che ne senta la necessità), la sala mensa, il salone dei giochi e dei balli scatenati, servizi igienici per ognuna delle due classi ed armadietti personalizzati. Una scuola a misura di bambino, dai numeri contenuti, che permettono grande attenzione al singolo e percorsi educativi personalizzati. Bianca ed Emanuela vi aspettano nella Sezione dei Castori ed in quella degli Scoiattoli, due classi miste dove si insegna la condivisione tra età diverse, garantendo comunque momenti formativi ad hoc per ogni fascia d’età: dal ‘vassoio Montessori’ al metodo Bortolato per la prescolarizzazione, l’attenzione alle attività è costante e specializzata”.

Il Coronavirus ha chiesto un grande sforzo riorganizzativo anche alla Cooperativa Koinè, che da qualche anno ha integrato il lavoro della Parrocchia di S. Nazario nella gestione della struttura. “Ma con fantasia e competenza anche le difficoltà si sono trasformate in un gioco per i piccoli frequentanti: si sono create due grandi bolle, con orari di entrata ed uscita differenti, i bimbi hanno sperimentato l’autonomia, imparando ad igienizzare le mani e togliere sempre le scarpe all’ingresso e le famiglie, alle quali va il nostro Grazie, si sono dimostrate molto attente nel rispetto delle procedure”.

“Appena sconfitto questo subdolo nemico chiamato Covid-19, la scuola dell’infanzia riprenderà le consuete attività collaterali – promettono – in questi mesi forzatamente sospese: il laboratorio di inglese, due volte a settimana, in collaborazione con la Pingu’s English School, il Giardino Sonoro, con Progetto Città, e poi le classiche feste dalla “Festa dell’accoglienza” per l’ingresso dei nuovi iscritti, all’annuale Castagnata, passando per la Biciclettata, la Recita di Natale, la Festa dei nonni e tanto tanto altro”. Maggiori informazioni sulla pagina Facebook o via mail.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.