IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un gesto di umana pietà, aderire alla raccolta per rimpatriare le salme dei ragazzi curdi travolti dal treno

La tragedia di Quiliano e l’iniziativa lanciata dai Comuni e da alcune associazioni

Più informazioni su

Quiliano. Il Capodanno forzatamente diverso, con le sue regole ferree, non ha lasciato scampo alla sobrietà, e comunque non ci sono state trasgressioni: nessun bollettino di guerra (leggi qui).

Il maltempo fa il suo lavoro neppure troppo sporco essendo in pieno inverno.

Arriviamo così alle 18 del primo giorno dell’anno scavalcando le notizie di oggi e riguardando quelle dei giorni scorsi, tra cui non può non spiccare la tragedia dei due ragazzi curdi travolti dal treno a Quiliano, e in particolare la raccolta fondi per rimpatriare le salme ( servono 6000 euro) ed eventualmente inviare un piccolo aiuto economico alle famiglie (leggi qui).

Immaginiamo già i commenti di chi inviterà a “pensare agli italiani in difficoltà” e altre considerazioni del genere. D’altronde questa vicenda ha scatenato i peggiori istinti animaleschi, compresi gli insulti a chi scrive: pazienza.

Tutto ciò non può impedirci di unire il nostro appello affinché chi può e vuole aderisca alla raccolta fondi lanciata da Acli, Anpi, Arci, Caritas, Cgil, Cisl e Uil assieme ai Comuni di Vado e Quiliano.

Un piccolo gesto di umana pietà che più di tante parole è consono allo spirito natalizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.