IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tanta rabbia e poche speranze, ma i Comuni danno la caccia agli scarsi clienti dei ristoranti

Lungomari presidiati per fare multe nonostante epidemia e disastro economico

Più informazioni su

Provincia. La giornata scivola via in un’atmosfera surreale, né carne né pesce, tanta rabbia e nessuna speranza. Né carne né pesce perché sono pochi i ristoranti aperti, e lo sono soprattutto a Savona che è pur sempre una città, anche se in disfacimento, mentre in Riviera la situazione è più pesante. D’altronde c’è poco da aprire per il solo pranzo, mentre lo stop and go dei colori invita a riporre le pentole. Sono in arrivo altre e probabilmente più pesanti restrizioni, neppure l’umore invita a tenere duro.

Volendo capire un po’ più da vicino siamo andati a curiosare sino a Finale Ligure e il quadro è purtroppo quello che vi stiamo descrivendo. Per quanto riguarda le attività, ci permettiamo di segnalarne due: i Marea di Savona con le loro offerte, che potete consultare volendo sul sito, e il ristorante Pinolo Barz8, sul lungomare di Finale Ligure, che oggi a pranzo era al top, sempre con bene in vista il premio vinto per la sua categoria agli IVG Awards.

Ci stupisce sempre l’accanimento di molte amministrazioni comunali nei confronti dei pochi che frequentano i pochissimi locali aperti. Ci riferiamo al fatto di far pagare la sosta su lungomari deserti e qualche auto parcheggiata qua e là, guardata a vista per essere subito sanzionata dai vice sceriffi ausiliari del traffico. Una pena.

Sotto Natale alcuni benemeriti Comuni avevano concesso sosta libera (non Savona, ma quello è un caso patologico), non sappiamo con esattezza che cosa sia accaduto in seguito. Ma davvero, signori sindaci, con questa situazione sanitaria ed economica continuate a scatenare i vice sceriffi contro chi riesce ancora a mangiare una pasta ma magari non riesce a prendere il caffè perché gli scade il parcometro? Qualche mente illuminata non può dotare gli esercizi di un bonus sosta? Gli scarsi clienti sarebbero da premiare, altro che multare! E speriamo che nessuno chiami in causa, per favore, il Sacro Furore del rispetto delle regole.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.