IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Superbonus 110%, interventi di manutenzione: opportunità per gli agricoltori savonesi

Impianti fotovoltaici, infissi e le infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici

Cia Savona sta organizzando il servizio di consulenza rivolto ai propri soci ed utenti per l’agevolazione prevista dal D.L. Rilancio e ridefinita dalla legge di Bilancio 2021.

L’ultima norma estende al 30 giugno 2022, con possibilità di proroga al 31.12.2022, il 110% di aliquota di detrazione Irpef delle spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica come il cappotto termico isolante sulle pareti e sul tetto, la sostituzione della calderina con una caldaia a gas a condensazione e gli interventi anti sismici.

A queste azioni necessari, dette “trainanti”, si possono aggiungere altri interventi come ad esempio gli impianti fotovoltaici, gli infissi e le infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici negli edifici.

Ne beneficeranno persone fisiche, condomini, cooperative di abitazione, associazioni o società sportive. Anche gli agricoltori come proprietari della propria abitazione, però, hanno una interessante possibilità da sfruttare, in quanto potranno cedere l’agevolazione nella forma di credito di imposta alla banca o a società specializzate in queste operazioni finanziarie.

Cia Savona, attraverso il supporto di tecnici esterni locali e della società E.s.co.Agroenergetica di Cia nazionale, sta formando il personale interno e del proprio servizio Caf per fare consulenza presso gli uffici di Albenga, Savona, Finale Ligure e Cairo Montenotte, oltre alla possibilità di assistenza per le convenzioni con gli istituti di credo e aziende qualificate.

Cia si rivolgerà soprattutto ad agricoltori e utenti che affidano la propria dichiarazione dei redditi al servizio Caf, in modo da indicare con precisione se gli interventi che vogliono realizzare potranno o meno beneficiare del Superbonus 110%.

“In questo caso tutti gli agricoltori proprietari di casa, in particolare di costruzione non recente, hanno una formidabile occasione per programmare interventi manutentivi: per questo l’invito è quello di informarsi presso i nostri consulenti tecnici” afferma il presidente Cia Savona Mirco Mastroianni.

“Anche gli agricoltori che non hanno alte imposte da pagare potranno fruire del Superbonus 110% cedendo il credito di imposta alle banche. Sarà determinante la valutazione del tecnico: se riterrà gli interventi da fare idonei per il miglioramento di due classi energetiche (certificato APE) allora potrà partire la procedura” sottolinea il direttore Cia Savona Osvaldo Geddo.

“Consigliamo a tutti i proprietari di fare le proprie valutazioni tramite gli uffici Cia in questi mesi invernali, per essere pronti allo svolgimento dei lavori nella stagione primaverile o estiva” conclude Geddo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.