IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Servizio civile universale, prorogata la scadenza del bando: si può fare domanda fino al 15 febbraio

Rivolto ai ragazzi tra i 18 e 28 anni, rimborso spese di 439,50 euro al mese

Provincia. La scadenza del bando per gli operatori del servizio civile universale è stata prorogata di una settimana fino alle ore 14 del 15 febbraio 2021.
E’ rivolto ai giovani tra i 18 e 28 anni – cittadini italiani, di altri paesi dell’Unione Europea o di paesi extra Ue purché regolarmente soggiornanti in Italia. Il servizio civile prevede un impegno di 25 ore settimanali in attività di tipo sociale ed un rimborso spese di 439,50 euro mensile per ciascuno dei 12 mesi di servizio.

“Il servizio civile – commenta il presidente di Federsolidarietà Liguria Riccardo Viaggi – è la scelta volontaria di dedicare alcuni mesi della propria vita al servizio di difesa, non armata e non violenta, della patria, all’educazione, alla pace tra i popoli e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, attraverso azioni per le comunità e per il territorio. È una importante occasione di formazione e di crescita personale e professionale per i giovani, risorsa indispensabile e vitale per il progresso culturale, sociale ed economico del Paese”.

Si ricorda che la domanda può essere presentata esclusivamente on line, da computer, smartphone o tablet, accedendo alla piattaforma Dol tramite Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale). I candidati non italiani che non possono disporre dello Spid potranno accedere alla piattaforma attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento secondo la procedura riportata nella homepage del sistema Dol. Allo stesso modo potranno richiedere l’accesso con credenziali i giovani richiedenti asilo o rifugiati o che in virtù di situazioni particolari non riescono a ricevere lo Spid dagli Identity Providers.

Sono 24 i posti disponibili nelle provincie di Imperia e Savona nei progetti gestiti da Confcooperative Imperia Savona presso: gli asili nido di Ventimiglia, Bordighera, Taggia, San Bartolomeo al Mare, Albenga, Boissano, Quiliano, Finale Ligure, Albissola Marina, Celle Ligure, Varazze e Savona; i social bar Non uno meno di Alassio e Finale Ligure; il centro diurno per disabili di Loano; la Comunità Madre Bambino per ragazze straniere di Imperia; la Comunità per minori di Varazze e Savona; le ludoteche di Vado Ligure, Finale Ligure ed Albisola Superiore.

Anche Arci Liguria ha messo in campo sei progetti relativi all’Educazione ambientale, supporto degli anziani, sostegno dei minori, accoglienza dei cittadini migranti e tutela dei consumatori per il bando del servizio civile.

“Il servizio civile universale è un’opportunità per rendersi utili alla propria comunità – spiega Davide Traverso dell’Esecutivo di Arci Servizio Civile Liguria – è un’esperienza impegnativa, che dura dodici mesi in cui i ragazzi si mettono in gioco, ma allo tempo è un’occasione formativa molto importante, ed è un modo per entrare in contatto con il mondo dell’associazionismo e del terzo settore”.

“Complessivamente l’ambito dei progetti è la riqualificazione delle periferie e delle aree degradate delle città – spiega Walter Massa, Presidente di Arci Servizio Civile Liguria – l’obiettivo è quello di rafforzare i legami sociali, lavorare per creare comunità più coese, inclusive e forti, ripensare interventi mirati per le fasce più a rischio sui temi di miglior accesso ai servizi e ad opportunità educative di qualità. Le nuove generazioni hanno dimostrato in questi ultimi mesi di avere a cuore il bene del pianeta, per questo pensiamo possano rappresentare una risorsa importante per uscire dalla crisi con nuove energie”.

Diamo voce ai giovani: nel video tre giovani, Luna, Jacopo e Andrea raccontano il “loro” servizio civile: Luna lo sta facendo ora, Jacopo si è candidato, Andrea lo ha fatto e poi ha deciso di rimanere all’interno dell’associazione dove ha prestato servizio. Sono loro che invitano altri ragazzi ad essere “il cambiamento che volete nel mondo!”.

I progetti sono: “Genova e l’Economia Circolare” (Legambiente Liguria), qualità dell’aria e gestione dei rifiuti urbani saranno il principale focus del progetto che vuole accrescere e consolidare la conoscenza di buone pratiche in materia di economia circolare da parte della cittadinanza. “La Comunità educante” (Arci Genova e Circolo Vega) il progetto intende fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, si rivolge a minori delle periferie urbane in situazione di fragilità sociale. “Il valore della relazione tra tutte le età” (Associazione Gau), la terza età come valore, risorsa positiva e occasione di interscambio tra generazioni. Finalità del progetto è contrastare la solitudine degli anziani promuovendo attività culturali e azioni di rinforzo dei legami comunitari.

“Il mare verde” (Arci Genova e Savona) il progetto vuole aumentare tra i giovani la consapevolezza e conoscenza del patrimonio ambientale delle province di Genova e Savona e delle opportunità che offre sia nell’ambito delle periferie urbane che nelle zone dell’entroterra. “Liguria chiama Europa” (Arci Liguria, Genova, Savona e Imperia) ha come obiettivo prioritario quello di promuovere e valorizzare la rete giovanile attiva negli scambi formativi europei sul territorio regionale, fornendo strumenti per l’incontro, l’inclusione e lo scambio di competenze. “Si può fare” (Arci Solidarietà e Sportello del Consumatore) il tema dei diritti di cittadinanza e dell’accesso ai servizi è il focus del progetto rivolto in particolare ai cittadini migranti, accompagnato da azioni di sensibilizzazione rivolte a tutta la cittadinanza.

I progetti in streaming: giovedì 4 febbraio alle 17,30 diretta Facebook dai canali social di ASC e delle associazioni del coordinamento per presentare i sei progetti. Interverranno Walter Massa, Davide Traverso e i referenti dei 6 progetti a bando.

Arci Servizio Civile è la più grande associazione nazionale dedicata al servizio civile e dal 1986 opera per promuovere l’educazione alla pace e all’impegno civico. Fanno parte del Coordinamento ligure di ASC, oltre ad Arci, AUSER, UISP, Legambiente, Sportello del consumatore, Circolo Vega e Associazione GAU.

Gli uffici di Federsolidarietà e Arci sono a disposizione per ulteriori informazioni o affiancamento nella stesura della domanda. Per ulteriori informazioni gli interessati possono contattarli tramite mail (imperia@confcooperative.it o liguria@ascmail) e Whatsapp per Federsolidarietà (380 9022871) e telefonicamente per Arci (0102467506).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.