IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vado, quinta sconfitta di fila: l’Imperia si impone per 1 a 0 risultati

Al 9° della ripresa i rossoblù restano in dieci e pochi minuti dopo subiscono la rete dell'ex Donaggio

Imperia. Il campionato di Serie D girone A scende in campo nel giorno dell’Epifania per disputare gli incontri della dodicesima giornata. Ci sono ancora squadre che devono recuperare uno o due incontri; il Borgosesia addirittura tre. Tuttavia la classifica ha iniziato a delinearsi in maniera significativa e il Vado si ritrova in zona retrocessione, con soli 8 punti all’attivo in 11 incontri disputati.

Oggi i rossoblù sono ospiti dell’Imperia, neopromossa che, a parità di partite giocate, ha raccolto 6 punti in più e pertanto viaggia nelle posizioni intermedie della graduatoria.

La cronaca. L’Imperia, guidata da Alessandro Lupo, si schiera con Dani, Scannapieco, Malandrino, Sancinito, Gandolfo, Virga, Martelli, Giglio, Donaggio, Gnecchi, Sassari.

A disposizione ci sono Trucco, Fazio, El Khayari, Malltezi, Minasso, Cassata, Fatnassi, Travella, Kacellari.

Il Vado di mister Cristiano Francomacaro gioca con Luppi, Gulli, Vavassori, Bernardini, Gallotti, Tissone, Dagnino, Taddei, D’Antoni, Boiga, Corsini.

In panchina Busti, Alberto, Merlino, Bacigalupo, A. Casazza, Chicchiarelli, L. Casazza, Risso, Barisone.

Dirige l’incontro Gioele Iacobellis della sezione di Pisa, assistito da Ivan Alexandrovic Denisov (Bari) e Francesco Macchi (Gallarate).

L’Imperia, dopo una striscia positiva di cinque partite, delle quali tre vinte, è stata battuta dal Casale lo scorso 23 dicembre. Il Vado è reduce da quattro sconfitte consecutive.

I locali sono in completo bianco con banda verticale nerazzurra sulla maglia; vadesi in tenuta blu con inserti rossi.

Inizio di partita all’insegna del tatticismo, la palla staziona molto a centrocampo. Spazi stretti, le due squadre si fronteggiano a ritmo sostenuto e con decisione ma faticano a superare la trequarti avversaria.

Al 6° D’Antoni serve sulla sinistra Corsini che si accentra e conclude: sulla traiettoria c’è un difensore che allontana.

Al 7° un’incursione di Malandrino viene fermata fallosamente. Punizione calciata da Sancinito, respinta.

Al 10° Giglio recupera un pallone, si appresta ad entrare in area ma Vavassori lo aggancia e lo atterra. Palla nei pressi del vertice destro dell’area; Sancinito crossa sul secondo palo, un difensore vadese devia in angolo ma l’arbitro assegna il rinvio da fondo campo.

Al 13° punizione dal lato sinistro del campo per gli ospiti; Taddei calcia in area ma c’è un fallo in attacco.

Al 15° viene ammonito Gulli per un fallo su Martelli a centrocampo.

Il Vado mostra buone abilità nel fraseggio quando si presenta l’occasione di costruire, ma il possesso palla è maggiormente appannaggio dei padroni di casa con la conseguenza che si gioca prevalentemente nella metà campo ospite.

D’Antoni resta a terra per un paio di minuti, soccorso dai sanitari. Esce dal campo, accompagnato.

Al 22° Sassari guadagna il primo angolo della partita. Angolo da destra, Giglio colpisce di testa e dopo un rimpallo Luppi blocca il pallone.

A metà frazione risultato fermo sullo 0 a 0. Al 27°, dopo oltre cinque minuti, il Vado torna in undici: D’Antoni rientra in campo con una vistosa fasciatura alla testa.

Al 28° Martelli si muove bene sulla sinistra e crossa, ma è lungo per tutti: palla sul fondo.

Al 29° corner per i nerazzurri. Lo calcia Sancinito, sulla palla arriva Donaggio che colpisce di testa, Luppi si distende sulla sua destra e respinge, poi un difensore vadese allontana.

Al 32° una punizione dalla trequarti messa in area da Taddei viene respinta da Dani che però non trattiene, poi la difesa locale impedisce a Tissone di concludere ed allontana.

Al 36° ripartenza dell’Imperia condotta da Virga, sulla destra riceve Donaggio che crossa sul lato opposto dell’area dove Giglio stoppa ma non si coordina bene e calcia a lato.

Al 40° i locali manovrano sulla destra: palla da Gandolfo a Sassari, cross a cercare Donaggio, Luppi è bravo a far sua la sfera in presa alta.

Nel cielo imperiese compare un arcobaleno. Sul campo, invece, si prosegue a lottare con agonismo e al 42° è ancora Sassari a tentare di servire Donaggio in area, Tissone con prontezza lo chiude in angolo. Finale di tempo sofferto per il Vado, che deve tenere alta la guardia in difesa.

Gli ultimi minuti, però, sono di marca rossoblù. Al 44° il nuovo arrivato Bernardini viene steso da Martelli: cartellino giallo. Punizione dalla trequarti sinistra, nulla di fatto. Al 46° calcio da fermo da posizione centrale per il Vado: destro potente e centrale di Taddei, Dani respinge coi pugni. 

Dopo due minuti di recupero si va al riposo sul risultato di 0 a 0.

Secondo tempo. Buon avvio di ripresa del Vado, che si spinge all’attacco con più determinazione.

Al 5° Giglio si sta involando verso la porta ospite, ma secondo il guardalinee nell’azione la palla era uscita in fallo laterale.

Al 7° viene ammonito Corsini per un gesto di stizza.

All’8° sulla fascia destra palla da Gnecchi a Sassari, deviazione di Gallotti e Luppi blocca.

Al 9° secondo cartellino giallo all’indirizzo di Gulli per un fallo su Giglio: Vado in dieci uomini. Francomacaro inserisce Bacigalupo al posto di Corsini.

All’11° punizione di Sancinito a rientrare, respinta dalla difesa ospite, da fuori area conclude Scannapieco: alto.

Al 15° Imperia in vantaggio. Sassari dalla destra disegna un cross perfetto per Donaggio che stacca e insacca alla sinistra di Luppi: 1 a 0.

Al 18° in campo Alberto al posto di Vavassori. Tra i locali, al 20°, entra El Khayari per Martelli.

Al 23° Boiga recupera un pallone, avanza per le vie centrali e conclude: respinto.

L’Imperia preme alla ricerca del raddoppio.

Al 31° entra Chicchiarelli al posto di Dagnino.

Al 32° punizione dalla sinistra di Taddei, testa di Gallotti, ci prova Bacigalupo da posizione defilata: sul fondo.

Al 38° iniziativa personale di El Khayari che si accentra e conclude, a lato di poco.

Al 40° Bacigalupo guadagna una punizione; una sorta di corner corto. Taddei mette al centro, Dani col pugno allontana.

Al 43° Malltezi prende il posto di Sassari. Cartellino giallo per Sancinito.

Quattro minuti di recupero. Al 46° Tissone trattiene vistosamente Gandolfo: ammonito. L’Imperia guadagna un angolo, poi un calcio di punizione, e fa scorrere il tempo residuo.

Finisce con la vittoria per 1 a 0 dell’Imperia, che sale così nella metà alta della classifica. Il Vado, che negli ultimi cinque turni ha sempre perso, resta in piena zona retrocessione. Nel prossimo turno i rossoblù ospiteranno il Chieri.

Nel post partita mister Lupo dichiara: “Questa vittoria ha un’importanza stratosferica. È bene guardare gara per gara: so cosa ci aspetterà nelle prossime settimane ma, per me, era fondamentale oggi. È il successo più importante della mia carriera, seppur breve fino ad ora. E’ stata la partita perfetta: abbiamo creato molto e concesso nulla. Poi la rete è stata splendida ed è firmata da uno degli attaccanti più forti che ho allenato. Le assenze erano pesanti ma abbiamo saputo reagire. Ringrazio davvero tutti: dalla società, ai tifosi, a chi è un po’ ai margini. Come Sassari, che ho oggi ha sfoderato una prestazione da applausi. Sul Vado? Per la rosa che hanno, non meritano la posizione di classifica attuale. Da Taddei al nuovo acquisto, che ho visto molto bene, sono giocatori di valore. Ma oggi avremmo battuto chiunque”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.