IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Recovery Plan, ciclo di incontri del Pd: “Occasione storica per il rilancio economico”

Con rappresentanze sindacali, economiche e della società. Nella delegazione anche i liguri Benifei e Orlando

Liguria. Non si ferma il serrato confronto sul Recovery Plan organizzato dal Partito Democratico con sindacati, associazioni di categoria, rappresentanti del mondo economico e della società civile.

La delegazione Dem è costituita dai Capigruppo di Camera e Senato Delrio e Marcucci, dal Segretario Zingaretti, dai responsabili di settore della Segreteria nazionale e ne fanno parte anche due esponenti liguri: il capodelegazione Pd al Parlamento Europeo Brando Benifei e il vicesegretario nazionale del partito Andrea Orlando.

“L’obiettivo di questi incontri – dichiara Benifei – è poter migliorare ulteriormente il progetto del Recovery Plan, che già ha assorbito molte delle nostre richieste, e ripartire subito con la messa in campo delle misure. Per farlo serve stabilità. Per questo è importante superare rapidamente lo stallo in corso, una crisi insensata che deve essere risolta senza far perdere ulteriore tempo al Paese”.

Stamattina gli incontri sono partiti con i sindacati, in particolare con il segretario generale della Cgil Landini, con la segretaria generale della Cisl Furlan e quello della Uil Bombardieri, con rappresentanti del terzo settore e con le organizzazioni ambientaliste. Domani sarà la volta delle imprese e di altre organizzazioni che operano nel sociale, poi toccherà alle organizzazioni giovanili.

“Rivendichiamo con forza – dichiara ancora Benifei – i risultati ottenuti in sede europea e le priorità che abbiamo posto e sono state inserite nella proposta del Governo. Intendiamo proseguire in questa direzione, insieme ai gruppi parlamentari, per una piena ripartenza del nostro Paese”.

E a livello ligure ecco il commento congiunto delle opposizioni in Consiglio regionale sulla commissione ad hoc: “Siamo soddisfatti che dalla proposta dell’opposizione di convocare un Consiglio monotematico sul Piano Next Generation Eu sia nata l’idea di una Commissione permanente sul Recovery Plan. Un soggetto istituzionale che servirà a coinvolgere non solo la minoranza in Consiglio regionale su una questione delicata e di portata storica come il miglior utilizzo delle risorse stanziate dall’Europa, ma che poterà a un confronto diretto con il mondo economico, le parti sociali e la società civile. Consentirà, insomma, quella partecipazione, che da tempo chiediamo, rispetto a questo passaggio fondamentale, che riguarderà l’Italia e la nostra Regione nei prossimi mesi” affermano gruppo PD in Regione Liguria, gruppo Movimento 5 Stelle Regione Liguria, gruppo Sansa Presidente e gruppo Linea Condivisa.

“Oltre al tema infrastrutturale, su cui sarà necessario avviare con il Governo un percorso per individuare le opere prioritarie e di maggiore impatto strategico, che possano beneficiare del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, sono tanti i temi che intendiamo affrontare per immaginare il futuro della Liguria. Donne, giovani, cultura, sostenibilità, divario territoriale, energia sono gli assi principali attorno ai quali vogliamo incardinare la discussione”.

“Le nostre proposte vanno dalla richiesta di un incremento quantitativo dei servizi di cura e assistenza per i più piccoli e per gli anziani e le persone fragili fino all’istituzione di una commissione permanente sulle pari opportunità, dall’attenzione e rilancio dell’entroterra al turismo sostenibile all’acquisto di bus a basso impatto ambientale e a politiche per consentire ai giovani liguri di non dover emigrare in cerca di lavoro. Il Recovery plan deve progettare i prossimi vent’anni della nostra regione” concludono le minoranze in Regione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.