IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pronto soccorso ostetrico-ginecologico del Santa Corona, mozione unanime in Consiglio comunale fotogallery video

Dopo l'ordine del giorno del 9 novembre scorso altro documento approvato dal parlamentino pietrese

Il Consiglio comunale di Pietra Ligure ha approvato all’unanimità la mozione “Ospedale Santa Corona: sospesa l’attività del Pronto Soccorso ostetrico-ginecologico. Rischio intollerabile per le pazienti”.

Il provvedimento, presentato dalla capogruppo di “Fratelli d’Italia” Silvia Rozzi, è stato modificato nel dispositivo finale con un emendamento presentato dal capogruppo della compagine di maggioranza “Pietra. Sempre!” Luca Robutti, e successivamente votato dall’intero Consiglio comunale pietrese.

“Le criticità e le problematiche espresse dal consigliere Rozzi durante la seduta consigliare sono assolutamente condivisibili e sono per l’amministrazione comunale un forte elemento di preoccupazione manifestato in più di un occasione” afferma il sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi.

“I diversi provvedimenti presi da Regione Liguria e da A.Li.Sa in merito alla scelta di chiudere il pronto soccorso ostetrico-ginecologico e il reparto di ostetricia e ginecologia del Santa Corona e di trasferire il punto nascita al San Paolo di Savona sono indubbiamente quanto di meno auspicabile ci si possa aspettare per il nostro territorio. La responsabilità di tali scelte è interamente a carico dell’amministrazione regionale che non solo avrebbe potuto fare scelte alternative ma anche non aveva ragioni valide e sostenibili per compiere le suddette scelte che hanno interessato esclusivamente il nostro presidio ospedaliero” aggiunge ancora il primo cittadino pietrese.

“Ribadiamo, ancora e con forza, le gravi criticità che queste decisioni potrebbero portare con sé in un presidio che è sede sia dell’unico DEA di II livello di tutto il ponente ligure che dell’altrettanto unico Trauma center, oltre a quello del San Martino di Genova”.

“Con questo provvedimento, il secondo adottato all’unanimità dopo l’ordine del giorno approvato nella seduta del 9 novembre 2020, è nuovamente netta la posizione del Consiglio comunale in difesa del pronto soccorso ostetrico-ginecologico e del reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, nonché del suo DEA di II livello, la cui sussistenza è legata alla presenza di determinate specialità, tra cui è inderogabile, appunto, il “Punto nascite”. Siamo contenti che su temi di interesse collettivo si possa giungere a giudizi condivisi e responsabili” conclude il sindaco De Vincenzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.