IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Partono oggi i saldi invernali in Liguria, l’invito di Toti: “Compriamo nei negozi sotto casa”

"Sosteniamo le nostre attività, che stanno vivendo un periodo di difficoltà e sacrifici a causa delle restrizioni"

Liguria. Sostenere il commercio ligure in questo periodo difficile, comprando nei negozi sotto casa. Questo l’invito del presidente Giovanni Toti nel giornata di avvio dei saldi invernali nella nostra regione.

Gli sconti, come richiesto dalle categorie del settore, sono stati rinviati di qualche settimana rispetto agli scorsi anni e dureranno fino al 15 marzo. Anche se, dal primo gennaio era offerta la possibilità a chi lo volesse di procedere con le iniziative promozionali.

“Da oggi fino al 15 marzo iniziano gli sconti in tante delle nostre attività, che stanno vivendo un periodo di difficoltà e sacrifici a causa delle misure restrittive della pandemia – sottolinea Toti – I dati sulla diffusione del virus sono in costante miglioramento e attendiamo nelle prossime ore di sapere in quale zona verrà collocata la nostra regione. Intanto già da stamattina non dimentichiamoci di sostenere le attività liguri: compriamo nei negozi sotto casa e aiutiamo insieme i nostri commercianti e artigiani”.

Appello condiviso anche da Lilli Lauro, consigliera regionale di Cambiamo! e presidente della I Commissione: “Una data cruciale per questo settore. I saldi che iniziano oggi possono essere una fiammella di luce in mezzo a mesi di oscurità. Il mio, nostro primo pensiero va proprio ai commercianti. Sappiate che siamo a conoscenza delle vostre difficoltà e dei vostri problemi. Li conosciamo uno a uno grazie al continuo confronto anche con le associazioni di categoria che non è mai mancato. Siamo anche noi ‘responsabili’ nel senso più nobile del termine: il ruolo cruciale per le nostre città che svolgono i negozi aperti e illuminati non ci sfugge, così come non ci sfugge il rischio di imminenti chiusure se le cose non dovessero cambiare rapidamente. Siamo e saremo al vostro fianco”.

“Il secondo pensiero – prosegue Lilli Lauro – va invece ai consumatori. L’invito è quello di approfittare di questo periodo proprio per dare una mano ai nostri commercianti: andiamo a comprare e a fare la spesa nei nostri negozi, sempre con le opportune precauzioni, dalle mascherine al distanziamento fisico. Facciamolo per il loro bene e anche per quello dei nostri quartieri, affinché non si spengano le luci nelle nostre strade. Anzi, se potete, fate compere davvero a ‘chilometro zero’: nelle botteghe sotto casa, in quelle presenti nella stessa via dove abitate o nel quartiere. Si eviteranno assembramenti e, se tutti facessimo almeno un acquisto, si contribuirà a tenere accesa quella fiammella” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.