IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Masso precipita a Calvisio, due famiglie a rischio evacuazione: sopralluogo e verifiche fotogallery

Sul posto vigili del fuoco e polizia municipale, non si esclude ordinanza di sgombero per due abitazioni

Finale Ligure. Allarme a Calvisio, frazione di Finale Ligure, per un enorme masso precipitato oggi dal versante e che ha invaso alcuni terreni agricoli, proprio dietro l’ex Cartiera. Fortunatamente nessuna persona si trovava nella zona della caduta.

L’allarme è scattato poco dopo le 13.00.

Sul posto immediato l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento finalese e della polizia municipale, con il comandante Eugenio Minuto. Poco fa è arrivato sul posto anche il sindaco Ugo Frascherelli per valutare la situazione.

Secondo quanto appreso, la strada provinciale non è stata interessata e non è a rischio chiusura, in quanto il grosso masso si è riversato su un’area esclusivamente agricola, tuttavia resta la preoccupazione per due abitazioni limitrofe al caso di dissesto idrogeologico, sul quale sono ancora in corso accertamenti e verifiche tecniche per avere un quadro sulla gravità del pericolo.

Il primo cittadino finalese non esclude una ordinanza di evacuazione, solo a titolo precauzionale, per le due famiglie vicine alla caduta del masso, questo anche per consentire le opportune indagini sull’intera area e nel caso operare per la messa in sicurezza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.