IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Manifestazione Punto Nascite, Rozzi (FdI): “Partecipare oltre il colore politico”

"Tra i quasi 6000 iscritti al gruppo social nato in opposizione alla chiusura di ostetricia e ginecologia ci sono diversi esponenti politici"

Pietra Ligure. “Prendiamo atto, senza neanche troppo stupore, del comunicato di CGIL che incensa a mezzo stampa il suo ruolo di promotore nella manifestazione del 23 gennaio prossimo a favore della riapertura del punto nascite del Santa Corona, cogliendo l’occasione per allargare l’argomento a svariati richiami di politica generale (‘urgono politiche coraggiose’, ‘nuovo modello di sanità in Liguria’) che esulano, a parer nostro, dall’iniziativa stessa. ‘No a strumentalizzazioni da parte della politica’, lo slogan utilizzato dal segretario del sindacato Pasa. Quanta ipocrisia!”.

A dirlo Silvia Rozzi, capogruppo FdI in consiglio comunale a Pietra Ligure e presidente del Circolo di FdI Pietra Ligure Val Maremola, che continua: “Ci sentiamo obbligati ad informare i cittadini su come stanno realmente le cose, per ciò che ci riguarda, convincendoli che alla manifestazione sarà importante partecipare numerosi a prescindere da chi, fra i tanti, cercherà di porvi sopra una bandiera”.

“Per primi ci siamo esposti contro la chiusura, anche temporanea, del reparto – prosegue Rozzi – siamo l’unica forza politica di maggioranza in Regione ad essersi espressa fin dal primo giorno chiaramente ed in maniera trasparente a livello territoriale, denunciando il provvedimento di chiusura del reparto di ostetricia e ginecologia all’interno del Dea di II Livello del Santa Corona come un grave errore tecnico, prima ancora che politico. Personalmente ho offerto il contributo che potevo al gruppo social ‘Giù le mani dal punto nascite del Santa Corona’, ideatore della manifestazione, senza mai promuovere la mia appartenenza, ma partecipando in primis quale cittadino attivo, quindi come professionista sanitario e, ove opportuno, in qualità di consigliere comunale”.

“D’altro canto, tra i quasi 6000 iscritti al gruppo nato spontaneamente sui social, ci sono diversi esponenti politici, perché è pura demagogia pensare che la politica non sia protagonista di argomenti così importanti – sottolinea la capogruppo di FdI – Tra gli attivisti anche, ovviamente, esponenti di sinistra. Eppure in tutte queste settimane si è lavorato di concerto e in silenzio nell’interesse collettivo, fino a ieri, quando il sindacato in questione ci ha tenuto a porre un vessillo distintivo”.

“Il segretario Pasa avrebbe dovuto specificare. No a contaminazioni politiche… di destra! Sarebbe stato più onesto” conclude Rozzi.

Ed è lo stesso commissario provinciale di Fratelli d’Italia, Claudio Cavallo, sindaco di Stellanello, a puntualizzare: “Ho aderito come sindaco e non come commissario provinciale di Fratelli d’Italia proprio per non dare connotazioni politiche alla manifestazione del 23 gennaio, benché la nostra consigliera Silvia Rozzi prima su tutti abbia sollevato e approfondito la questione del punto nascite. Parteciperò per convinzione della causa, perché riapra il reparto di ostetricia e ginecologia e non venga depotenziato il Dea di II livello del Santa Corona, ma non sono disposto a farmi mettere il berretto rosso o a trasformare un’iniziativa trasversale e condivisa in una battaglia politica contro l’amministrazione regionale” conclude Cavallo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.