IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, mensa scuola dell’infanzia. Fronte delle mamme si spacca: “Bambini devono assaggiare piatti diversi”

Un altro gruppo si dissocia da quanto espresso da altri genitori

Più informazioni su

Loano. Un folto gruppo di genitori si discosta dall’attacco sferrato ieri sulle pagine di IVG.it da alcune mamme, in merito al servizio mensa offerto alla scuola dell’infanzia “Simone Stella” di Loano.

I genitori in questione dichiarano: “Vorremmo farci portavoce della grande maggioranza dei genitori di bambini frequentanti la scuola, dissociandoci da quanto riportato nell’articolo, sostenuto soltanto da alcune mamme, con particolari esigenze. Fermi e convinti che i bambini debbano abituarsi ad assaggiare nuovi piatti con sapori e consistenze diverse e con il tempo apprezzarli; così siamo tutti d’accordo nel sostenere il lavoro della commissione mensa che, con la collaborazione delle insegnanti, è sempre attento alle esigenze ed ai gusti dei bambini e comunque favorevole a critiche costruttive che portano sempre a migliorarsi”.

“Grati che i nostri bambini possano continuare il loro percorso scolastico in questa situazione di emergenza globale, ci riteniamo nel complesso soddisfatti sia dal servizio che dalla qualità del cibo e tutelati sul continuo monitoraggio nei confronti dei nostri bambini” conclude la lettera scritta dagli interessati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.