IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gal Valli Savonesi, al via nuovi bandi per lo sviluppo locale dell’entroterra

Il presidente Geddo: "Malgrado il periodo emergenziale la risposta dal territorio e degli enti pubblici e privati è stata buona"

Savona. Prosegue il completamento del programma Gal Valli Savonesi con l’apertura, da parte del Consiglio direttivo, dei pochi rimanenti bandi previsti nella strategia di sviluppo locale dell’entroterra della provincia di Savona.

Lunedi 18 gennaio è stato aperto un bando che persegue l’obiettivo di promuovere la costituzione di un gruppo di cooperazione che lavori su un progetto orientato alla prevenzione e/o mitigazione dei danni causati alle aziende agricole dalla fauna selvatica, in particolare  per contenimento della presenza del lupo nel basso entroterra savonese.

Sono in corso i bandi sul progetto contratto di fiume che si propone come obiettivo principale la tutela, la corretta gestione delle risorse idriche e la valorizzazione dei territori fluviali unitamente alla salvaguardia dal rischio idraulico attraverso un Piano d’azione condiviso da un Gruppo di cooperazione.

Riaperto, a fine 2020, il bando 7.5.30-31-32 che finanzierà l’adeguamento della rete escursionistica alle esigenze di percorribilità e fruibilità, con una dotazione finanziaria aumentata a € 2.090.000,00. Interessa tutti i 51 Comuni savonesi del territorio Gal ed è il risultato di una lunga attività di animazione e di coordinamento svolta dal Gal Valli Savonesi insieme ai sindaci.

In corso anche bandi di accompagnamento su progetti di cooperazione, in particolare quello dello sviluppo di nuovi modelli per la distribuzione agroalimentare.

Soddisfazione da parte del presidente del Gal Valli Savonesi, Osvaldo Geddo: “Molto lavoro è stato svolto dal Gal nel 2020 per aprire la maggior parte dei bandi previsti nella sua strategia di sviluppo rurale. Non posso che esprimere soddisfazione nel vedere che, malgrado il periodo emergenziale che ci ha colpito per il Covid-19, la risposta dal territorio, sia degli Enti pubblici che dei privati, sia stata buona. Sollecitiamo ora la Regione all’ istruttoria delle domande di sostegno pervenute, allo scopo di  mettere a disposizione delle imprese e dei Comuni, ulteriori risorse tramite il canale del Gal”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.