IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dentista allontana milite per paura del Covid, un collega: “Venite qui, vi visito gratis”

Messaggi di solidarietà per la Croce Bianca di Savona dopo i recenti episodi "discriminatori" subiti

Più informazioni su

Savona. Ha ricevuto un’ondata di solidarietà la Croce Bianca di Savona, dopo l’articolo che abbiamo pubblicato dove si raccontavano le situazioni di disagio che alcuni militi della pubblica assistenza hanno dovuto sopportare nel corso della pandemia. Commenti negazionisti sui social, una visita odontoiatrica negata a un milite in quanto ritenuto “persona a rischio”, ma ancora volontari intimati a lavoro di lasciare la loro attività in Croce. Sono questi gli episodi che hanno lasciato letteralmente a bocca aperta le decine di militi che operano da anni nella pubblica assistenza savonese.

“Abbiamo letto con grande disappunto la notizia che uno dei vostri militi non è stato adeguatamente accolto da un collega odontoiatra nel timore che potesse essere portatore di Sars-Covid-19 – ha voluto scrivere in una mail lo studio dentistico Blasi, cogliendo l’occasione per manifestare la propria vicinanza e ringraziare i militi “per l’impegno dimostrato nel far fronte alle esigenze della pandemia”. Ma oltre le parole di solidarietà, dallo studio dentistico è stata anche gentilmente offerta una visita di controllo gratuita a tutti i militi della Croce Bianca.

Anche il dirigente medico di ortopedia e traumatologia dell’ospedale San Paolo di Savona, Giorgio Fenati, ha appresso una mail di vicinanza agli operatori della pubblica assistenza savonese, affermando: “Alcuni ‘soggetti’, non definibili e al sicuro dietro una tastiera di PC si sono permessi ironia e fatue insinuazioni nei confronti delle militi e della pubblica assistenza”. Il dottor Fenati infine ha invitato i “signori scriventi” a svolgere attività di volontariato, “magari nell’assistenza Covid”.

A unirsi al coro di solidarietà, anche tante altre persone sui social che hanno commentato la notizia ringraziando i militi per il loro impegno nel soccorso ai malati.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.