IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Covid, visite ai pazienti negli ospedali e nelle Rsa: mozione in Provincia

Il consigliere provinciale Massimo Niero: “Non possiamo abbandonare i nostri anziani”

Provincia. “Non possiamo abbandonare i nostri anziani, è necessario nonostante la crisi pandemica riportare l’affetto dei familiari alle persone ricoverate in ospedale e agli ospiti delle nostre Rsa”.

Affermazioni del consigliere provinciale Massimo Niero che ha presentato una mozione in Provincia di Savona sul delicato tema delle visite ai pazienti ricoverati e agli anziani delle residenze sanitarie del savonese. Il documento, sottoscritto dai consiglieri di “Uniti per la Provincia” Mattia Fiorini e Rodolfo Mirri, riprende e valorizza un medesimo ordine del giorno presentato in Consiglio comunale a Savona da Barbara Pasquali ed Elda Olin.

“Rispettando rigidi dispositivi di sicurezza e protocolli è possibile arrivare a questo obiettivo. le fortissime limitazioni e totali chiusure alle visite dei parenti ha amplificato una situazione di disagio per le fasce più fragili della società come gli anziani. Abbandonare i nostri anziani nelle Rsa e nelle strutture ospedaliere è un fatto inumano. Per questo è necessario individuare i modelli e protocolli di accesso per le visite dei familiari”.

“Come Provincia di Savona chiediamo di attivare un immediato tavolo di confronto con Regione, Alisa, Asl e responsabili delle strutture per anziani per avere indirizzi precisi per le visite, indispensabili a garantire la salute fisica e psicologica delle persone. Come hanno già fatto alcune strutture è possibile utilizzare presidi di plexiglass o nylon, con “manicotti” per consentire un contatto, un abbraccio, seppur mediato dai dispositivi di sicurezza”.

E il sindaco e consigliere provinciale Massimo Niero conclude: “Con questo ordine del giorno, quindi, impegniamo il presidente e il Consiglio provinciale ad attivarsi per un confronto operativo a livello sanitario e assicurare così in tempi brevi un ritorno alle visite dei parenti negli ospedali e nelle Rsa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.