IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Covid, pronto il vaccino di Moderna: sarà distribuito nelle Asl da Poste Italiane

Sarà consegnato con priorità alle regioni con più over 80. La Liguria ha buone probabilità di essere tra queste

Più informazioni su

Liguria. La prima fornitura del vaccino prodotto da Moderna, 47mila dosi, sarà distribuito in Italia con il corriere espresso Sda di Poste Italiane e sarà consegnato con priorità – come riportato da Ansa – alle regioni con più over 80. La Liguria ha buone probabilità di essere tra queste.

Infatti, dopo l’approvazione da parte dell’Agenzia Europea per i Medicinali (Ema) del vaccino prodotto da Pfizer – Biontech, anche il vaccino di Moderna ha ottenuto l’autorizzazione all’utilizzo. Le prime dosi destinate al nostro paese sono arrivate ieri mattina presso l’Istituto Superiore di Sanità a Roma.

Le condizioni per la conservazione sono diverse rispetto al primo vaccino. Il vaccino Pfizer è stato trasportato a una temperatura compresa tra -80° e -70°, mentre il vaccino di Moderna richiede temperature superiori, tra i -25° e i -15° gradi. L’azienda di trasporto ha attrezzato 40 furgoni con celle frigo da 1300 litri ognuna. Si occuperà della consegna con un network dedicato che consentirà di collegare l’Istituto Superiore di Sanità di Roma direttamente con le Asl e gli ospedali interessati da questa prima fornitura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.