IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cairo, l’Istituto Patetta presenta il corso di Elettrotecnica foto

Il quinto anno l’insegnamento di una materia tecnica viene svolto in lingua inglese

Cairo Montenotte. Tra i numerosi indirizzi, l’Istituto “Federico Patetta” di Cairo Montenotte offre anche quello di Elettrotecnica. “Il corso non richiede particolari attitudini e le normali conoscenze delle materie scientifiche, acquisite nel percorso della scuola secondaria di primo grado, sono sufficienti per affrontare questo corso di studio a cui si devono abbinare una naturale curiosità verso il mondo scientifico e la volontà di approfondire la conoscenza degli elementi fondanti di questo mondo: elettrotecnica, elettronica, informatica, automazione e della robotica” dicono dalla scuola.

“Ogni studente – continuano – dovrà essere animato anche da una volontà nell’aggiornarsi continuamente, in quanto la velocità nei cambiamenti del mondo che ci circonda porterà sempre ad una maggiore corsa al rinnovamento tecnologico e quindi alla richiesta di figure professionali diverse dalle attuali. Per questo motivo durante il quinto anno l’insegnamento di una materia tecnica viene svolto in lingua inglese. La conoscenza della lingua è uno strumento indispensabile per l’aggiornamento professionale in un settore dove ogni innovazione viene principalmente diffusa in lingua inglese. Questa conoscenza amplia in modo notevole la professionalità del diplomato elettrotecnico e al contempo aumenta le sue possibilità di impiego nel mondo del lavoro”.

Il percorso di studi ha l’obiettivo di formare una figura professionale preparata ed al passo con i tempi, capace di inserirsi in realtà produttive molto differenziate e caratterizzate da una rapida evoluzione, sia dal punto di vista tecnologico sia da quello dell’organizzazione del lavoro. Infatti, ogni studente verrà a conoscenza di tutte le innovazioni in ambito tecnologico nel campo: dell’impiantistica civile o domestica (ovvero quei sistemi che permettono l’utilizzo dell’elettricità nelle nostre case); dell’impiantistica industriale (ovvero la progettazione, la costruzione, l’esercizio e la manutenzione degli impianti industriali); dell’automazione, la realizzazione delle automobili elettriche è uno dei migliori risultati di questo campo scientifico in continua evoluzione; della robotica, che studia e sviluppa metodi che permettano a un robot di eseguire dei compiti specifici riproducendo in modo automatico il lavoro umano.

Le intense attività laboratoriali hanno la finalità di far acquisire tali competenze, ormai fondamentali per un tecnico dei giorni nostri.

Lo studio delle materie tecniche caratterizzanti il corso di studi prende avvio nel secondo biennio per proseguire fino all’ultimo anno: le discipline vengono affrontate dal punto di vista teorico e poi sperimentate in modo diretto attraverso le attività di laboratorio affrontando in modo diretto problemi strettamente legati all’attività professionale.

I principali sbocchi lavorativi vedono fra le varie possibilità l’assunzione in aziende all’interno delle quali il diplomato ITE può svolgere diverse funzioni: attività di gestione, controllo e manutenzione di macchine ed impianti elettrici; organizzazione della produzione in qualità di responsabile; addetto alla sicurezza o altre attività legate alla progettazione; attività di realizzazione, di modifica, di programmazione di impianti automatizzati.

Le possibilità lavorative non sono strettamente legate all’assunzione in una azienda: il diplomato può svolgere la libera professione di perito industriale, dopo avere sostenuto l’esame di stato e previa iscrizione all’albo professionale.   In questo ambito è una delle figure professionali abilitate, a redigere e firmare progetti riguardanti gli impianti elettrici civili ed industriali e ad eseguire sugli stessi le verifiche ed i collaudi previsti.

Il ventaglio delle opportunità si chiude con la possibilità di accedere all’Università – i corsi di ingegneria nelle sue varie specializzazioni rappresentano la prosecuzione ideale di questo percorso di studi –  e la partecipazione ai concorsi pubblici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.