IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Allerta neve e trasporti, il sindaco di Cosseria: “Molti mezzi senza catene e autisti incapaci di montarle”

Il primo cittadino ha scritto una lettera alle istituzioni per tracciare un bilancio della prima allerta dell'anno

Più informazioni su

Cosseria. Il sindaco di Cosseria Roberto Molinaro ha inviato una lettera al Prefetto, al Questore di Savona, al presidente Toti, all’assessore regionale che si occupa di trasporti e viabilità, al presidente della Provincia, al Consigliere regionale Luana Isella con delega alla viabilità, ad ANCI Liguria, a CGIL di Savona (in particolare al segretario savonese Andrea Pasa) e al Senatore Paolo Ripamonti per fare il punto della situazione in seguito alla recente allerta nivoligica che ha interessato il nostro territorio nei giorni scorsi.

“Mi permetto cortesemente di porre alla vostra attenzione quanto è accaduto durante i fenomeni nivologici manifestatisi nei primi 5 giorni di gennaio 2021 – si legge nel documento -. La nevicata di per se di dimensioni moderate ha creato disagi per il perdurare del fenomeno, e seppur le cumulate abbiano ampiamente superato i 50 cm. non si può definire una nevicata di proporzioni eccezionali. I mezzi intervenuti sulle strade Provinciali, ovviamente mi riferisco alle arterie di traffico che attraversano il territorio di Cosseria che sono la ex Statatale ora SP 28 BIS, SP 42, SP 26 e SP 26 BIS, hanno mantenuto un manto stradale fruibile con pneumatici da neve e complessivamente hanno svolto un buon lavoro, nonostante il periodo lunghissimo di nevicate che ha coinvolto gli operatori addetti allo sgombero a turni di lavoro straordinari”.

“Ciò nonostante – spiega Molinaro – si sono presentate le solite criticità legate al traffico soprattutto dei mezzi pesanti sui soliti due tratti delle Provinciali 28 BIS (Carcare – Millesimo) e SP 42 (Cengio – San Giuseppe di Cairo) e precisamente nei tratti collinari di Montecala (Cosseria e Spalletto (Millesimo) sulla SP 28 BIS della lunghezza totale di 2,5 km. e località Rossi. Valle Pille sulla SP 42 di lunghezza di poco oltre i 2 km. Quotidianamente nei giorni caratterizzati dalle nevicate alcuni autoarticolati sono restati bloccati poichè le ruote motrici slittavano, seppure la neve sul fondo stradale non superava il cm di altezza grazie come ho anticipato al sistematico ed incessante passaggio dei mezzi sgombraneve e spargisale. In tutti i casi in cui i mezzi pesanti compresi alcuni mezzi furgonati sono rimasti bloccati, è emerso che il problema era uno solo, la mancanza di catente al seguito. Oppure alcuni autisti provvisti di catene non avevano la benchè minima idea di come montarle; improvvisare sotto la tormente di neve ha complicato ulteriormente le operazioni di riavvio dei mezzi. Ciò ha comportato l‘impiego di pattuglie dei Carabinieri e della Polizia Stradale nel regolare il traffico alternato e il dirottamento di mezzi sgombra neve e spargi sale per creare le condizioni di pulizia totale davanti ai mezzi bloccati”.

“La mia segnalazione generica – scrive ancora il primo cittadino – è di far leva sulle imprese di trasporto, verso le quali esprimo la mia più sincera gratitudine per il lavoro necessario che svolgono nel consegnare giornalmente tutti i prodotti necessari alla nostra economia e società di consumo, di sensibilizzare gli autisti ad avere le catene a bordo ed in buono stato e di effettuare dei corsi su come vadano applicate le catene ai pneumatici. In secondo luogo auspico che vengano installata segnaletica dedicata sui tratti menzionati sopra che indichino l’obbligo di catene per tutti quei mezzi che altrimenti resterebbero bloccati sulle corsie per ore. Infine per poter dare informazioni in tempo reale agli automobilisti, sarebbe un valore aggiunto il posizionamento di pannelli digitali posti all’inizio di Carcare, Millesimo, San Giuseppe e Cengio che possano digitalmente indicare i percorsi alternativi ogniqualvolta si verifichi un blocco della circolazione su una delle due direttici di traffico”.

“Colgo l’occasione per esprimere le mie più sincere congratulazioni e la mia vicinanza agli enti pubblici in indirizzo, alle Forze dell’Ordine, agli opearatori su strada e alle squadre di volontariato che quotidianamente svolgono un egregio lavoro di mantenimento delle strade” conclude Molinaro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.