IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, un doppio libro per raccontare la storia del “Jazz Club le Rapalline” ed il suo festival foto

Ieri gli autori ricevuti dal sindaco e dal vice sindaco

Albenga. Il sindaco Riccardo Tomatis e il vicesindaco Alberto Passino nella giornata di ieri hanno ricevuto il presidente dell’associazione “Le Rapalline in Jazz” Andrea Anfossi e il vicepresidente Massimo Bianchi che hanno presentato il “doppio libro” dal titolo “Indovina chi jazz a cena” e “Jazz Off – A jazz story” che non racconta solo la storia del “Jazz Club le Rapalline” e dell’associazione “Le Rapalline in Jazz”, ma che, attraverso le incredibili fotografie di Umberto Germinale e i testi di Giannino Balbis, parla di musica, cultura, arte e bellezza. Parla di Albenga.

Il libro (disponibile presso il ristorante Le Rapalline e Foto Ottica del Borgo in viale Martiri) che racconta la storia del “Jazz Club Le Rapalline”, che compie 15 anni, e dell’associazione “Le Rapalline Jazz”, che festeggia il primo decennio di attività, ripercorre in chiave narrativa e fotografica un pezzo importante di storia del jazz ad Albenga, in Liguria, in Italia e nel mondo.

Affermano il sindaco Riccardo Tomatis e il vicesindaco Alberto Passino: “Attraverso gli scatti e i racconti presenti in questo libro si rivivono tutte le emozioni del Jazz Festival che purtroppo quest’anno, a causa del Coronavirus, non si è potuto realizzare. Ringraziamo l’associazione ‘Le Rapalline in Jazz’ che attraverso questo libro ha coniugato due obiettivi importanti e che si intrecciano perfettamente: quello di parlare di Jazz e di promuovere la nostra bellissima Albenga, la sua arte e la sua cultura”.

“Se le condizioni legate all’emergenza sanitaria lo permetteranno siamo certi che quest’anno potrà realizzarsi una splendida edizione del Jazz Festival e che le piazzette, le vie e i vicoli del nostro centro storico, che tanto si prestano a questi eventi, saranno piacevolmente invasi dalle note di questo genere musicale attirando residenti e turisti nell’atmosfera magica che suscitano”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.