IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Virus, Bassetti: “Terza ondata molto probabile, basta dare la colpa alle vacanze”

Secondo il professore ciò che ha fatto da moltiplicatore per il virus è stato il ritorno alla vita normale e produttiva a settembre, scuole, bus, posti di lavoro

Liguria. “Sarebbe ora di finirla di continuare a dare la colpa della seconda ondata di Covid a chi è andato giustamente in vacanza quest’estate, ciò che ha fatto da moltiplicatore è stato il ritorno alla vita normale e produttiva della fine di settembre fatta di scuola, trasporti affollati e altre attività correlate”. Lo sostiene il direttore della clinica di malattie infettive del San Martino di Genova, Matteo Bassetti, che in un post su Facebook fa il suo endorsement a Roberto Battiston.

Il fisico, già direttore dell’Agenzia spaziale italiana, ha fornito in queste ore una propria analisi sull’evoluzione del contagio da SarsCov-2 in Italia negli ultimi 10 mesi chiarendo, tra le altre cose, che l’estate e i suoi eccessi hanno solo parzialmente contribuito all’aumento dei casi di questa stagione.

“Non è dando la colpa a uno o all’altro che si risolve il problema, ma cercando di imparare da eventuali errori commessi per non commetterli nuovamente – continua Bassetti – che ci sarà una terza ondata è molto probabile, anche perché a gennaio si mischieranno le infezioni da SarsCoV-2 con l’influenza stagionale”.

“Occorre quindi porre particolare attenzione ai nostri comportamenti individuali – dice il virologo – meglio ci comporteremo già da ora e non solo nelle festività, minori saranno i contagi e i problemi ospedalieri post-natalizi”.
Bassetti conferma che anche al San Martino la situazione clinica sta migliorando rispetto a due o tre settimane fa e si dice orgoglioso del fatto che la Liguria sia stata tra le prime regioni a veder abbassare l’indice Rt.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.