IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Valbormida, Pasa (Cgil): “Viabilità in ginocchio, Toti prende in giro 40 mila abitanti”

E lancia l'allarme: "A rischio l'incolumità delle persone, da mesi chiediamo il ripristino delle attività e dei servizi sanitari"

Provincia. “Mentre nell’entroterra savonese nevica, non è una novità per il mese di dicembre, le strade e le vie di comunicazione da e per la riviera sono praticamente bloccate. L’Autostrada e la strada del Cadibona sono praticamente impossibili da percorrere per il manto nevoso e per i cronici problemi di viabilità e di sicurezza che ci sono anche in condizioni meteo normali”. Ad affermarlo, in una nota, è il segretario generale della Cgil Savona Andrea Pasa.

GUARDA ANCHE LA DIRETTA DI IVG DA CAIRO MONTENOTTE 

“Le persone che si devono recare a Savona per lavoro, per studio e soprattutto per esigenze sanitarie sono impossibilitate a farlo o comunque mettono a repentaglio la loro incolumità – spiega il segretario -. Sono mesi che CGIL CISL UIL di Savona sollecitano il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti sul ripristino delle attività e dei servizi sanitari in Valbormida; da subito e  in piena pandemia abbiamo preteso, almeno, il potenziamento della  rete socio sanitaria territoriale, il potenziamento dell’automedica e il ripristino del punto di primo intervento dell’ospedale di Cairo Montenotte”.

“Abbiamo inviato lo scorso 30 ottobre – continua il sindacalista savonese – proprio perché preoccupati del modello sanitario  ligure che incide in maniera estremamente negativa soprattutto nell’entroterra per la mancanza di una rete di infrastrutture e vie di comunicazione che diventano estremamente difficili in condizioni meteo particolari, come in questi giorni, insieme a 19 Sindaci della Valbormida, il Comitato per l’ospedale di Cairo Montenotte una richiesta di incontro e un documento al Presidente Toti. Sono oltre 30 giorni che non abbiamo risposte. Si prendono in giro oltre 40 mila abitanti, sindaci e organizzazioni sindacali. E’ profondamente sbagliato che l’unico intervento sul socio sanitario effettuato dal presidente Toti in Valbormida in questi mesi sia stato l’inaugurazione di alcuni  centri tampone addirittura a pagamento!”.

“E’ urgente che a partire dai sindaci interessati e dalle amministrazioni locali sollecitino la regione Liguria al fine di calendarizzare l’incontro richiesto ma soprattutto per iniziare a dare risposte concrete ad un territorio  messo in ginocchio dai pochi pochissimi servizi sanitari rimasti, perché drasticamente diminuiti dalle scelte politiche delle regione Liguria e un territorio dimenticato dal presidente Toti. Inoltre è inaccettabile il silenzio assordante della regione Liguria nei confronti del territorio Albenganese e Valbormidese rispetto all’iter delle privatizzazioni degli ospedali di Cairo Montenotte e Albenga visto che in questi giorni il Consiglio di Stato dovrebbe esprimersi dopo il ricorso della Regione Liguria sulle decisione del Tar” conclude Pasa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.