IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vaccarezza “abbandona” i Vigili del Fuoco, elisoccorso sempre al centro di polemiche

L’eroismo dei pompieri finisce in una banale bega politica

Savona. È un peccato che la mai sopita polemica sull’elisoccorso in Liguria si sia ridotta nell’ultima puntata a un confronto politico tra Angelo Vaccarezza (leggi qui) e il Movimento Cinque Stelle (leggi qui). Sono due posizioni che vanno comunque lette con attenzione, ma la sostanza è un’altra.

Da sempre ci siamo apertamente dichiarati contrari all’ingresso dei privati, tra l’altro con una gara di appalto affidata dalla Liguria alla Regione Lombardia, senza che nessuno abbia mai spiegato il perché.

Facendo un passo indietro, si può facilmente rilevare che il servizio svolto dai pompieri è sempre stato efficiente e completo. Lo dice una storia fatta di eroismi, dal comandante Enrico al suo successore D’Agostino. Ne abbiamo parlato molte volte.

Esistevano alcuni aspetti da migliorare. Il volo notturno (che comunque i privati non fanno ancora), ma tutti i piloti erano abilitati a eseguirlo e si trattava soltanto di coprire i costi assicurativi. C’erano poi alcuni periodi, limitati, durante i quali il meccanismo delle revisioni dei velivoli costringeva a sospendere il servizio. Anche in questo caso il semplice trasferimento di un elicottero da un altro nucleo dei Vigili del Fuoco avrebbe consentito di ovviare al problema senza troppi ostacoli.

Poi qualcuno, a Roma, ha innestato la marcia indietro e a Genova sono cominciati i problemi: meno mezzi, meno piloti. Era l’anticamera all’arrivo dei privati.

L’elisoccorso pubblico (comprendiamo che la parola ‘pubblico’ dalle parti della Regione Liguria possa dare fastidio) era un fiore all’occhiello, un modo d’intervento completo, con medici, infermieri, sommozzatori, specialisti in grado di calarsi dovunque e in qualsiasi condizione.

Un po’ ci ha stupito che Vaccarezza, persona perbene, con molti consensi e sempre assai legata ai vari Corpi dello Stato (le divise non gli sono mai dispiaciute) abbia sentito il bisogno di difendere i privati per una banale bega politica. E ancora. Perché ne’ lui ne’ il suo capo Toti hanno chiesto al governo di intervenire presso il Ministero dell’Interno perché potenziasse il Nucleo di Genova anziché toglierli l’ossigeno piano piano? Toti non fa polemiche col governo un giorno sì e l’altro anche?

Sul carro dell’elisoccorso ai privati sono saltati in molti, alcuni in modo inaspettato come Salvatore Esposito, responsabile del sistema 118 ligure.

Si è levato un grido entusiastico: due elicotteri sono meglio di uno, finalmente abbiamo più copertura nel servizio dal cielo. Certo, due sono meglio di uno, tre sono meglio di due e così via? Fare due conti no? E persone come Esposito, che tocca ogni giorno con mano le pecche della Sanità, non si sono chieste se quei soldi ai privati avrebbero potuto essere spesi meglio?

La prospettiva che non t’aspetti (per ora solo un’indiscrezione) è che a Roma starebbero pensando di cavalcare di nuovo il carro dei Vigili del Fuoco per l’elisoccorso, anche grazie al nuovo e moderno elicottero 139, con una completa dotazione sanitaria, acquistato in un certo numero di esemplari, di cui uno destinato a Genova.

Vuoi vedere che il vecchio e caro Nucleo della Liguria torna in auge?

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.