IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Tra Covid e restrizioni, pure la bolletta dell’Enel con il 70% di spese”: la denuncia di un ristoratore

"Impossibile andare avanti così, dovrebbero venirci incontro in questo momento così difficile e farci pagare solo i consumi"

Albenga. È molto arrabbiato e preoccupato Antonio Caviglia, titolare di una pizzeria di Bastia. Per il mese di novembre (pagamento mensile) ha ricevuto una bolletta Enel salatissima: a fronte di un consumo effettivo di 124 euro, tra oneri aggiuntivi, trasporto, iva ed altre voci, la bolletta lievita fino alla cifra di ben 443 euro. Certo il suo non è un caso isolato, ”succede così a tutte le attività – racconta – e anche per i consumi domestici la situazione è identica, ma la particolarità del momento, con attività che lavorano solamente con asporto è una vera stangata”.

“Sono aperto dalle ore 19 solo un paio d’ore serali – si sfoga Antonio – non ho più neppure un dipendente e mi aggiusto da solo. Potete immaginare lo sconforto che ho provato davanti ad una bolletta simile, tutta di spese e parzialmente di consumi reali. Nei periodi in cui la pizzeria è aperta e va a pieno regime, ricevo bollette mensili con importi di circa 100 euro in più rispetto a questa, ma con una differenza: ora lavoro due ore per sera e solo con l’asporto, per pagare una cifra simile devo lavorare per oltre una settimana. E se fossi chiuso, a fronte del fisso pagherei comunque centinaia di euro di trasporto materia e altre voci. È un vergogna!”

Generica

“Se poi ci aggiungo le altre spese: gas, acqua, affitto e tari, materia prima, beh, io nonostante mi impegni molto, onestamente non ci sto dentro e la sera, quando salgo le scale di a casa, so di aver lavorato tanto, per non riuscire neppure a pagare tutte le spese dell’attività. Non è possibile andare avanti così, dovrebbero venirci incontro in questo momento così difficile per tutti noi ristoratori e farci pagare solo il consumo e non le spese varie che gonfiano le bollette” conclude sconsolato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.