IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Terremoto in maggioranza a Loano, nasce un gruppo autonomo: “Troppa distanza con le posizioni di alcuni assessori”

"E’ per noi prioritario ribadire che il sindaco Luigi Pignocca è e resterà destinatario del nostro sostegno e della nostra fiducia"

Loano. Gli avversari ed i più maliziosi la definirebbero una “frattura in seno all’amministrazione comunale”; dal canto loro, i diretti interessati motivano la scelta con l’esigenza di “svolgere un azione più libera nel valutare in modo critico (da qui a fine mandato) le scelte che saranno operate dalla giunta” e quindi “operare scelte più in sintonia con il nostro sentimento amministrativo e politico”. Il dato incontrovertibile, però, è che alcuni consiglieri di maggioranza di Loano (Noemi Casto, Francesco Paganelli, il capogruppo Jacopo Tassara e Luana Isella) hanno deciso di dare vita ad un gruppo autonomo ed evidentemente “staccato” dal resto del team che affianca il sindaco Luigi Pignocca.

In una nota, i consiglieri affermano: “Siamo stati eletti nella lista ‘Pignocca Sindaco’ nel 2016, con in testa l’idea di portare un contributo fattivo alla nostra Loano, considerata anche, per alcuni di noi, la prima esperienza in ambito amministrativo. Negli anni abbiamo maturato una maggiore consapevolezza rispetto al funzionamento della macchina comunale, consentendoci di valutare in maniera più oggettiva l’approccio alle criticità da affrontare”.

“Da qualche tempo alcuni fra noi consiglieri, in particolare Noemi Casto, Francesco Paganelli, Jacopo Tassara e Luana Isella, hanno maturato, anche nei metodi di confronto, una visione della città che per certi versi è risultata distante da alcune posizioni emerse all’interno del gruppo; questa distanza si è ulteriormente palesata durante le ultime elezioni regionali, a seguito delle quali le differenze di vedute sono risultate incompatibili con l’idea di gruppo unitario”.

Una presa di distanza che però non comprometterà l’appoggio al primo cittadino: “E’ per noi prioritario ribadire che il sindaco Luigi Pignocca è e resterà destinatario del nostro sostegno e della nostra fiducia, quale garante del programma votato dai cittadini loanesi nel 2016 e rispetto al quale la nostra azione si è sempre orientata; la nostra scelta ci permetterà di svolgere un azione più libera nel valutare in modo critico (da qui a fine mandato) le scelte che saranno operate dalla giunta, parte della quale si è irrigidita su alcune posizioni rispetto alle quali avremmo ritenuto doveroso un più aperto confronto”.

“Riteniamo quindi più serio, rispetto ai cittadini che con la loro fiducia ci hanno permesso di essere eletti, creare un gruppo autonomo che avrà così modo di operare scelte più in sintonia con il nostro sentimento amministrativo e politico”.

La formalizzazione della nascita di tale gruppo avverrà durante il prossimo consiglio comunale di fine anno, che sarà “per noi occasione per dimostrare fattivamente il nostro appoggio al sindaco votando favorevolmente il bilancio, riservandoci le valutazioni puntuali sul restante ordine del giorno”.

Come sottolineato dai consiglieri, il casus belli sono state proprio le elezioni regionali, che hanno visto alcuni rappresentanti dell’amministrazione appoggiare candidati diversi e per certi versi contrapposti, nonostante la comune appartenenza allo schieramento di Toti: per fare un esempio, l’assessore Enrica Rocca e il consigliere Luana Isella hanno dato il loro contributo alla campagna del candidato di Cambiamo Angelo Vaccarezza, mentre il vice sindaco Luca Lettieri ha dato il suo sostegno al candidato della Lega Brunello Brunetto. Evidentemente, la divisione degli schieramenti ha finito per creare o acuire alcune tensioni, che si sono quindi riverberate sulla “normale convivenza” tra le varie anime della coalizione di maggioranza.

Alla luce di questi ultimi sviluppi, tornano d’attualità i dubbi circa la prossima composizione della lista (o delle liste) di centrodestra che si presenteranno alle comunali del prossimo anno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.