IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Svolta per il nuovo carcere nel savonese: il sì dei sindaci

Delegazione guidata dall'On. Vazio dal ministro Bonafede: "Passo decisivo per definire un’area idonea e condivisa"

Provincia. “Un’accelerazione che spero possa essere decisiva per la costruzione di un nuovo carcere nel savonese: una proposta unitaria e condivisa da presentare al Ministero, che ha espresso la volontà politica di realizzare la nuova struttura penitenziaria. Un grande risultato!”.

Così il parlamentare ligure e savonese del partito Democratico Franco Vazio dopo la videoconferenza di questa mattina promossa con il presidente della Provincia di Savona Pierangelo Olivieri e alla quale hanno preso parte i sindaci e parlamentari del territorio savonese. Presenti all’incontro l’On. Franco Vazio e il presidente Pierangelo Olivieri, il senatore On. Paolo Ripamonti, i deputati On. Sara Foscolo, On. Simone Valente. Per i Comuni erano presenti: il sindaco Ilaria Caprioglio per Comune di Savona, il sindaco Maurizio Garbarini e il vicesindaco Roberto Gambetta per Comune di Albisola Superiore, il sindaco Riccardo Tomatis per Comune di Albenga, il sindaco Paolo Lambertini e il vicesindaco Roberto Speranza per Comune di Cairo Montenotte e il sindaco Francesco Dotta per Comune di Cengio.

Quello sul nuovo carcere è un iter rimasto in sospeso per tanto tempo, dopo la chiusura del Sant’Agostino a Savona. Ora, il confronto avviato apre le porte ad un rilancio concreto del progetto.

A ribadire “l’assoluta necessità di una nuova struttura carceraria, sia per gli operatori di giustizia sia per i familiari delle persone detenute” è il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio che durante l’incontro ha ricordato il sopralluogo effettuato alcuni anni fa con l’architetto Ferrazza, Provveditore interregionale alle Opere pubbliche, nelle aree allora individuate dal Ministero nella nostra Città, per la precisione piazza del Popolo, zona parcheggio e Legino, e le criticità che allora aveva sollevato in merito a quei siti.

“In apertura abbiamo dato conto della lettera inviata dal presidente del Tribunale di Savona Dott.ssa Lorena Canaparo e dal procuratore della Repubblica Dott. Ubaldo Pelosi in cui si plaude all’odierna iniziativa, tesa a sollecitare la costruzione del nuovo carcere, e si indica come soluzione privilegiata l’area adiacente al Tribunale” illustra l’onorevole Vazio.

“Un primo step davvero importante che ha messo fine alle discussioni del passato e che guarda al futuro. E’ nato un tavolo permanente per la costruzione del nuovo carcere, un passaggio fortemente auspicato dal ministro Bonafede e dal sottosegretario Giorgis. Un’area idonea e disponibile, un percorso condiviso con il territorio, anche per non sprecare una straordinaria opportunità. Oltre a colmare un vuoto e rispondere ad una necessità istituzionale, la costruzione del nuovo carcere infatti rappresenta anche un’occasione economica, soprattutto in considerazione della riconfermata disponibilità a finanziare l’opera” aggiunge l’esponente Dem.

“In questo quadro abbiamo raccolto l’importante e specifica disponibilità espressa da parte dei sindaci della Val Bormida, in particolare di Lambertini per Cairo Montenotte e di Dotta per Cengio, ed anche la manifestazione di potenziale disponibilità a valutare positivamente la realizzazione della nuova struttura carceraria da parte del sindaco di Savona”.

“Tutti i presenti hanno espresso il proprio sostegno ed anche la disponibilità ad esaminare anche ulteriori opzioni in quanto utili per cogliere questo importante obiettivo”.

“I sindaci e i colleghi parlamentari – Foscolo, Ripamonti e Valente -, che ringrazio sentitamente, mi hanno incaricato di guidare una delegazione istituzionale per esporre al ministro della Giustizia Bonafede e al sottosegretario Giorgis gli esiti della riunione odierna; tale passaggio, che proveremo a realizzare ancora prima di Natale, consentirà di compiere la sintesi necessaria e fondamentale per assumere gli atti finalizzati al completamento della procedura di individuazione delle aree e di finanziamento dell’opera”.

“Il nuovo carcere rappresenta una risposta ad un bisogno reale, una necessità per tutti gli operatori della giustizia, avvocati, magistrati e forze di polizia. Oggi abbiamo fatto un passo importante e decisivo; sono assolutamente ottimista”.

“Presto la provincia di Savona avrà un carcere moderno e funzionale” conclude Vazio.

“Importante la cabina di regia e valutare le differenti posizioni dei rappresentanti del territorio relativamente alla questione del nuovo penitenziario” aggiunge il presidente della Provincia Pierangelo Olivieri.

“Sono molto soddisfatto per l’esito dell’incontro di oggi in cui si è manifestata concretamente in maniera trasversale una volontà del territorio da parte di tutti i rappresentanti degli enti coinvolti e da parte dei nostri rappresentanti in Parlamento che hanno aderito alla proposta di incontro. Tale concretezza è confermata dalla possibilità di avere la settimana prossima, per tramite dello stesso, un incontro con il Ministero e conseguentemente di aggiornarci coinvolgendo nella seconda occasione anche i consiglieri regionali” conclude Olivieri.

Infine, il primo cittadino savonese afferma: “Ho concluso l’incontro rendendomi disponibile a ricevere e valutare tecnicamente nuove eventuali proposte di aree individuate dal Ministero rammentando come ad oggi all’amministrazione comunale non sia ancora pervenuta alcuna comunicazione ufficiale a tale proposito”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.