IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Vado non riesce a conservare il vantaggio, il Sestri Levante la ribalta nel finale: 2 a 1 risultati

La rete di D'Antoni illude i rossoblù, che negli ultimi dieci minuti di gioco vengono raggiunti e superati dalla doppietta di Buso

Sestri Levante. Grazie al calo dei contagi da Covid-19, il girone A della Serie D può vivere una domenica quasi a pieno ritmo, considerato che è stato rinviato un solo incontro tra i dieci in programma, quello tra Borgosesia e Lavagnese.

Al Sivori va in scena un derby ligure, tra Sestri Levante e Vado. I corsari viaggiano nella metà alta della classifica, avendo vinto quattro delle otto partite fino ad oggi disputate; gli ospiti arrancano nelle retrovie con 8 punti all’attivo in nove incontri. I padroni di casa sono imbattuti da tre giornate e nei tre incontri disputati tra le mura amiche hanno sempre vinto; i vadesi hanno perso tre delle ultime quattro partite giocate.

La cronaca. Alberto Ruvo presenta il Sestri Levante con Salvalaggio, Puricelli, Grea, Pane (cap.), Chella, Selvatico, Buffo, Bianchi, Croci, Buso, Cirrincione.

Le riserve sono Di Stasio, Cavalli, Contipelli, Ferretti, Iurato, Rivi, Cuneo, Marianelli, Mazzali.

Cristiano Francomacaro, che sostituisce in panchina Luca Tarabotto, manda in campo Luppi, Gulli, L. Casazza, Sampietro, Vavassori, Tissone, Bacigalupo, Taddei (cap.), D’Antoni, D’Agostino, Boiga.

A disposizione ci sono Ghizzardi, Corsini, Lala, Dagnino, A. Casazza, Chicchiarelli, Valenti, Alberto.

Arbitra Matteo Dini della sezione di Città di Castello, coadiuvato da Carlo Farina (Brescia) e Lorenzo Riganò (Chiari).

Padroni di casa in completo bianco con una striscia rossoblù sul petto, Vado in divisa interamente blu con inserti rossi.

Al 2° traversone di Bianchi, respinge Taddei, irrompe Selvatico che ci prova da lontano: sul fondo.

Al 5° palla da Buso a Bianchi che scarica su Cirrincione: conclusione, deviata in angolo. Corner battuto da Cirrincione, la difesa vadese allontana.

All’8° punizione dalla trequarti sinistra messa in mezzo da Selvatico, la difesa ribatte, Cirrincione al volo calcia a rete: Luppi respinge in angolo. Sul tiro dalla bandierina c’è fallo in attacco.

Al 12° Bacigalupo prova il tiro dal limite: debole, sul fondo.

Al 15° punizione calciata da Selvatico: nonostante la distanza cerca direttamente la porta, ma non trova lo specchio.

Meglio il Sestri Levante in questo primo quarto d’ora; i vadesi faticano ad affacciarsi nella metà campo avversaria.

Al 16° incursione in area di Buso che va al tiro, a lato.

Al 19° Buso riceve palla in area e cerca la deviazione vincente, Luppi devia in angolo. Cirrincione calcia nel mucchio, il Vado in qualche modo se la cava e guadagna la rimessa dal fondo.

Al 21° punizione dalla sinistra per i corsari: Cirrincione mette in mezzo, Pane prova a svettare ma non riesce ad indirizzare la sfera verso la porta.

Al 22° un traversone dalla destra di Croci scorre pericolosamente in area, sull’altro lato riprende Buffo che viene chiuso bene da Boiga.

Al 24° ammonito Grea per un fallo su Boiga, sulla fascia destra dell’attacco vadese. La punizione è calciata da Sampietro: spizzica Bacigalupo e D’Antoni sul secondo palo la spinge in rete. 0 a 1. Al 25° Vado in vantaggio.

Al 27° traversone di Puricelli, in area Cirrincione calcia di prima intenzione: blocca Luppi.

D’Antoni guadagna un fallo nella stessa posizione della punizione dalla quale è arrivato il gol. La batte ancora Sampietro, allontana Croci.

Al 34° corner per il Vado. Lo calcia Sampietro, in area scontro tra D’Antoni e Salvalaggio: punizione per il Sestri.

Al 36° Buso prova il destro dai venti metri: altissimo.

Al 39° dalla sinistra Buffo al centro per Bianchi, da questi sulla sua destra a Cirrincione: conclusione da fuori area, da dimenticare.

Al 41° cross da sinistra di Buffo, in area Croci colpisce di testa: sul fondo. Al 43° traversone di Pane, Bacigalupo mette in corner; sugli sviluppi la difesa vadese allontana.

Dopo due minuti di recupero si va al riposo con il Vado in vantaggio 0 a 1, bravo a concretizzare l’unica occasione da rete avuta. I sestresi, dopo una prima metà di frazione arrembante, sono calati dopo il gol subito, pur continuando a fare la partita con maggiore possesso palla rispetto agli ospiti.

Secondo tempo. Al 3° Pane spinge Boiga: cartellino giallo.

Al 4° sostituzione nel Vado: entra Lala al posto di Boiga.

Gli ospiti conquistano due calci d’angolo ravvicinati; dal secondo nasce una ripartenza dei corsari, finalizzata da Buso che termina la sua corsa al limite dell’area e conclude: deviato in corner.

Prima di far calciare dalla bandierina, l’arbitro ammonisce Cirrincione e Gulli. Si accendono i riflettori.

Al 9° Luppi ritarda il rinvio da fondo campo: ammonito.

All’11° Selvatico serve Buso che, al limite dell’area, mentre si accentra per concludere si vede sottrarre il pallone da Tissone con un bell’intervento. I locali cercano di aumentare la pressione alla ricerca del pari; il Vado difende con ordine.

Al 14° una manovrata azione dei corsari porta Selvatico alla conclusione dalla distanza da posizione centrale, Luppi respinge, poi il Vado riesce a ribattere il tentativo di tap-in di Croci.

Al 16° Lala scocca il destro da fuori area, Salvalaggio blocca in due tempi.

Al 18° Buffo viene fermato in angolo. Corner, palla messa fuori: Buffo spara alto da distanza siderale.

Al 19° mister Ruvo rivoluzione la squadra: Buffo, Puricelli e Bianchi lasciano il posto a Cuneo, Cavalli e Ferretti.

Al 23° corner dalla destra di Cirrincione, in piena area Croci svetta di testa: Luppi si supera e con grande prontezza di riflessi respinge.

Al 25° Pane pesca Cirricione in area: stop al volo e palla dietro per Buso che calcia rasoterra da ottima posizione ma non trova la porta, con la sfera che esce alla destra della porta vadese. Due grosse opportunità per i locali nel giro di due minuti.

Al 28° Pane cerca il jolly dalla distanza, conclusione pessima.

D’Agostino, all’esordio oggi con la maglia vadese, lascia il posto a Valenti.

Al 29°, sul dischetto di centrocampo, entrata pericolosa di Vavassori ai danni di Cuneo: cartellino giallo.

Il Vado rifiata conquistando un angolo al 31°. Palla in mezzo, respinta ancora in angolo, ma dalla parte opposta. Nulla di fatto.

Al 35° la pressione del Sestri Levante dà i suoi frutti: azione sulla sinistra, Croci serve in area Buso che col piatto insacca. 1 a 1.

Al 37° ammonito Lorenzo Casazza per un fallo a centrocampo.

Tra gli ospiti, al 39°, entra Dagnino al posto di Bacigalupo.

Al 40° Buso guadagna un calcio d’angolo. Calcia Cirrincione, Croci in tuffo di testa: a lato.

Al 43° viene espulso Ruvo per proteste eccessive.

Al 45° Cuneo cerca in area Ferretti, di testa Vavassori lo anticipa e mette in angolo. Lo calcia Cirrincione, la difesa mette fuori. Recupera Salvatico, palla in area per Buso che incorna e infila in rete sul palo opposto. Sestri Levante in vantaggio 2-1. L’autore del gol viene ammonito per l’esultanza.

Al 46° viene espulso D’Agostino dalla panchina. Tra i locali ancora tre sostituzioni: Contipelli al posto di Salvatico, Corsini al posto di D’Antoni, Marianelli al posto di Cirrincione.

Al 48° Buso entra duramente su un avversario: ammonito, è il secondo giallo. Espulsione e Sestri Levante in dieci.

La squadra del presidente Tarabotto prova un ultimo assalto. Un traversone dalla destra scorre nell’area sestrese, conclusione ravvicinata di D’Antoni che viene ribattuta da un compagno.

Dopo 53 minuti arriva il triplice fischio. Il Sestri Levante batte il Vado 2 a 1.

Per la formazione di mister Ruvo è la quarta vittoria in altrettante partite giocate al Sivori; grazie a questo successo sale in sesta posizione a quota 16 punti. Mercoledì sarà ospite del Legnano.

Il Vado, alla sesta sconfitta stagionale, resta fermo a quota 8 punti, tredicesimo in classifica. Mercoledì cercherà riscatto ospitando la Folgore Caratese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.