IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scissione nella maggioranza di Loano, il Pd e LoaNoi: “Sindaco e assessori dovranno imparare a dialogare e a portare rispetto”

"Le minoranze ritrovano nello spirito del gruppo misto riconosciute le proprie azioni amministrative"

Loano. “La geografia politica loanese sembra orientata verso forti mutamenti: il neo gruppo misto, unito al Pd e alla lista LoaNoi, oggi potrebbero rappresentare la nuova maggioranza. Sindaco e assessori dovranno per forza imparare a dialogare, a responsabilizzarsi e a portare il giusto rispetto, nell’interesse del bene pubblico”. Lo affermano i consiglieri di minoranza di LoaNoi Paolo Gervasi, Daniele Oliva e Patrizia Mel ed i loro colleghi del Pd Roberto Franco e Giulia Tassara, che così commentano la decisione dei consiglieri di maggioranza Luana Isella, Jacopo Tassara, Noemi Casto e Francesco Paganelli di “staccarsi” dalla maggioranza e creare un gruppo a sé stante.

“Le minoranze ritrovano nello spirito del gruppo misto riconosciute le proprie azioni amministrative – affermano le minoranze – Accogliamo con favore l’iniziativa dei consiglieri Isella, Tassara, Casto e Paganelli, che con grande senso di responsabilità hanno dato vita al Gruppo Misto, un gruppo di giovani”.

“Intuiamo come le motivazioni, che ben capiamo, siano legate alle difficoltà di dialogo, alla scarsa condivisione e partecipazione, elementi che da sempre contestiamo alla giunta di Loano. Capiamo anche benissimo come il dialogo sia difficile soprattutto con esponenti del partito leghista, portatori di una ideologia che da sempre contrastiamo e per sempre contrasteremo. Già dall’ultimo consiglio comunale si era intuito un forte dissapore, tale per cui parte della maggioranza aveva apertamente condiviso la posizione del Partito Democratico in riferimento alla pratica del trasferimento del Conad di Verzi in zona rossa. In tale seduta del consiglio comunale l’assessore leghista [Luca Lettieri, n.d.R.] era assente e il sindaco è apparso in forte difficoltà: notiamo come lo stesso si carichi di troppi pesi e nonostante questo sia lasciato solo”.

“Ci auguriamo che il sindaco possa scrollarsi le spalle e abbandonare qualsiasi futura intesa con la Lega e con quegli esponenti che ad oggi schiacciano l’occhio proprio a questo partito, spesso dimenticando il bene del nostro Comune e della nostra frazione in favore di un proprio interesse”, concludono LoaNoi e il Pd di Loano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.