IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Santa Barbara e polemiche sull’elisoccorso, Vaccarezza: “Capacità di servizio raddoppiata”

Il capogruppo di Cambiamo difende le scelte dell'amministrazione regionale

Liguria. Le recenti celebrazioni di Santa Barbara sono state occasioni di polemica politica sul nuovo servizio di elisoccorso in Liguria.

Oggi, il capogruppo in Consiglio regionale di Cambiamo, Angelo Vaccarezza, difende le scelte fatte dalla Regione Liguria, con riferimento ad un post di Stefano Giordano, vigile del fuoco ma anche sindacalista ed esponente del M5s.

“Dice Giordano che il presidente Toti non ha difeso il servizio pubblico di elisoccorso, e lo fa mettendo di mezzo la politica e citando addirittura Salvini e l’ex assessore Viale. Eppure, il dato di fatto oggi ci dice che con le scelte messe in campo la capacità del servizio è raddoppiata, con l’elicottero dei Vigili del Fuoco ‘Drago’ di base a Genova e ‘Grifo’, con base a Villanova d’Albenga. Un risultato che non mi sembra da buttare via, anzi!” sottolinea Vaccarezza.

“Non capisco poi come si possa imputare a Toti e alla sua squadra di non aver investito sul dissesto idrogeologico: completato lo scolmatore del Fereggiano, si sta andando avanti a ritmo serrato per quello del Bisagno e per la nuova copertura di quest’ultimo. Opere fondamentali che stanno andando avanti amministrazione dopo amministrazione, proprio perché la polemica politica dovrebbe esserne lasciata al di fuori. Eppoi come dimenticare la recente approvazione del Piano di riparto dei fondi di Protezione Civile per il 2020, che ha visto distribuire 142 milioni di euro per 127 Comuni liguri, che potranno realizzare 299 interventi di difesa del suolo”.

“Infine, per quanto riguarda i Vigili del Fuoco ‘privati’, menzionati anch’essi da Giordano, sappiamo bene quali siano i loro problemi e insieme a loro stiamo studiando le relative soluzioni: non abbiamo la bacchetta magica e ci sono tanti soggetti coinvolti, resto fiducioso che la situazione si possa sbloccare a breve. Sugli esami sierologici per i Vigili del Fuoco, e per tutte le Forze dell’Ordine, posso confermare che occorrono screening precisi e puntuali, ma anche sotto questo punto di vista stiamo lavorando senza sosta per mettere queste persone nelle migliori condizioni per operare”.

“Quando si parla di temi così delicati bisognerebbe lasciare fuori dalla porta la voglia di fare polemica e di mettersi in mostra e guardare solo alle reali necessità degli operatori e ai risultati raggiunti, che sono sotto gli occhi di tutti” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.