IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Rari Nantes Savona fa tre su tre con la Metanopoli: biancorossi vittoriosi a Milano

La formazione condotta da Angelini si impone per 12 a 9 e consolida la seconda posizione nel girone D

San Donato Milanese. Prosegue, in maniera spezzettata, il travagliato campionato di Serie A1 maschile 2020/2021. Oggi si giocano tre incontri, due dei quali valevoli per il girone D, l’unico che conta quattro squadre.

La Rari Nantes Savona è impegnata a Milano, nella piscina Cozzi, contro il San Donato Metanopoli Sport, già affrontato e battuto due volte dai biancorossi in questa stagione: il 20 settembre per 18-9 in Coppa Italia e il 14 novembre per 14-6 in campionato.

La classifica del raggruppamento, dopo quattro delle dodici partite in programma, vede il Posillipo in vetta con 4 punti, seguito da Savona e Metanopoli con 3 e dalla Florentia a 0. Le prime due classificate accederanno alla fase playoff.

Nella formazione savonese è rientrata l’emergenza legata ai contagi da Covid, che nello scorso weekend ha decimato la squadra in Len Euro Cup. L’unico ancora assente è Matteo Iocchi Gratta, che attende l’esito del tampone. Gli altri, risultati tutti negativi, sono tornati a disposizione di Alberto Angelini. Manca però anche Nicolò Da Rold, per un lieve infortunio alla spalla. Tra i locali assente Caliogna.

La cronaca. Il primo fallo grave è di Baldineti; giro palla e Caldieri va a segno pochi istanti prima dello scadere del tempo. 0 a 1.

Prima superiorità numerica anche per i padroni di casa per un fallo guadagnato da Giovanni Bianco, ma Massaro para.

A 5’34”, però, Monari ha spazio per la conclusione e insacca sul palo lungo: 1 a 1. Trentuno secondi dopo altra controfuga della Metanopoli e Ravina realizza il 2-1.

Uomo in più per la Rari, palla da Rizzo a Fondelli che non perdona: 2 a 2. A 2’58” Fondelli serve Bruni che guadagna un tiro di rigore. Rizzo lo trasforma: 2 a 3 per i biancorossi.

Fallo grave di Lorenzo Bianco, Campopiano scocca il mancino vincente. A 2’07” savonesi avanti 2-4 con tre su tre in superiorità.

Viene espulso Busilacchi e la formazione di Angelini è ancora cinica con l’uomo in più: assist di Molina per Urbinati che dai due metri mette in rete per il 2-5 a 1’13” dalla fine del primo tempo. Gambacorta chiama time-out.

Tiro basso a rimbalzo di Fondelli, Ferrari para. Campopiano finisce nel pozzetto, Ravina realizza a fil di sirena: 3-5.

Secondo tempo. Molina guadagna un fallo grave e c’è il primo errore con l’uomo in più, con il tiro di Piombo respinto.

Bruni prende un’espulsione per fallo di Lanzoni, subito palla allo stesso Bruni che a tu per tu col portiere non ha difficoltà a scagliare in rete il pallone del 3-6 a 5’17”. Rari a segno con sei giocatori diversi.

Superiorità numerica per i milanesi, ottima la difesa del Savona: allo scadere Lanzoni prova invano la beduina. Sull’altro fronte Bertino mette palla in rete, ma commettendo fallo.

Viene espulso Fondelli, conclude Lanzoni da posizione due: palo interno. Più tardi una controfuga della Metanopoli vede Massaro commettere fallo grave. A 1’17” Lanzoni trasforma il rigore: 4 a 6.

A 20″ dalla scadere del tempo conclusione dalla distanza di Monari: a lato. A 2″ dalla fine Molina serve al centro Bruni che guadagna fallo da rigore. Dai cinque metri Fondelli, con un tiro potente sopra la testa di Ferrari, realizza il nuovo più 3. A metà gara la Rari Nantes conduce per 7 a 4.

La terza frazione si apre con una controfuga dei locali, tre contro due: Cimarosti riceve al centro, serve sulla sinistra Monari che non sbaglia: a 6’34” siamo sul 5-7.

Immediata la replica dei savonesi, dopo soli 14 secondi: Bruni conquista un fallo grave e Rizzo va a segno per il nuovo più 3.

Al 4° la Rari si fa trovare scoperta ma Massaro è molto bravo a respingere la conclusione ravvicinata di Ravina. Cambio fronte ed è Ferrari a mettersi in luce parando su Fondelli.

Ci pensa Campopiano, a 3’43”, a ricevere in posizione uno e concludere subito, battendo Ferrari per il massimo vantaggio savonese.

Poco dopo Ferrari nega a Vuskovic la sua prima rete della giornata parando sul suo palo. Fallo grave di Urbinati, palla messa in mezzo da Brambilla per Di Somma che la spinge in rete: 6-9 a 2’35”.

A 1’43” applausi per Giovanni Bianco che riceve al centro, impugna la sfera col sinistro e la mette in porta: gol dell’ex per il 7-9.

Poi è ancora Ferrari ad esibirsi con una gran parata su Vuskovic. Controfuga: Ravina attende che Lanzoni avanzi, lo serve e il numero 7 va a segno: locali sul meno 1 a 1’10” dalla fine del terzo tempo.

Altre due parate di Ferrari, la seconda su un tiro di Fondelli che poi finisce sul palo, tengono i milanesi in scia. Ma a 4″ dal termine Campopiano pesca bene Rizzo che non perdona: 8 a 10.

Quarto tempo. Dopo 1′ una conclusione potente di Campopiano è fermata dalla traversa. A 6’39” superiorità numerica per la Metanopoli: Massaro respinge il tiro di Lanzoni. Uomini pari per un istante, dato che viene espulso subito Fondelli. A 6’17” Gambacorta chiama a raccolta i suoi; sull’azione, però, la deviazione al volo di Giovanni Bianco termina alta.

A 5’11” la Rari si riporta sul più 3 con un tiro vincente di Campopiano. Di Somma commette fallo grave e non rientra; il rischio non paga perché Vuskovic va a segno insaccando il pallone dell’8 a 12 che di fatto mette al sicuro il successo dei savonesi a 3’19” dalla sirena.

I biancorossi reggono ancora in inferiorità numerica, confermando la giornata positiva in difesa, sempre dinamica e reattiva. La Rari sporca l’ottima percentuale con l’uomo in più, ma il vantaggio dei savonesi non è in discussione.

L’ultimo gol, a 30″ dal termine, lo realizza Lanzoni.

Finisce col successo della Rari Nantes Savona, che in questa stagione batte per la terza volta in tre gare la Metanopoli. Oggi, però, con un margine più risicato rispetto ai due precedenti, segno di una crescita della neopromossa. Tuttavia solamente sul finire del terzo tempo, complice un cambio tattico, i milanesi si sono avvicinati pericolosamente ai liguri; per il resto la squadra condotta da Angelini ha sempre dato l’impressione di tenere in mano l’incontro.

In classifica i biancorossi salgono a quota 6 punti. A quota 9 conduce il Posillipo, oggi vittorioso sulla Rari Nantes Florentia per 8 a 9. La Rari tornerà in vasca, per il recupero della seconda giornata di campionato, sabato 19 dicembre, nella piscina Nannini di Firenze, con la Rari Nantes Florentia. L’inizio dell’incontro è fissato alle ore 17.

Il tabellino:
San Donato Metanopoli Sport – Carige Rari Nantes Savona 9-12
(Parziali: 3-5, 1-2, 4-3, 1-2)
San Donato Metanopoli Sport: Ferrari, T. Baldineti, A. Brambilla Di Civesio, L. Bianco, A. Di Somma 1, Ravina 2, Lanzoni 3, Monari 2, G. Bianco 1, Busilacchi, Cimarosti, Filiberti, Cavo. All. Fabio Gambacorta.
Carige Rari Nantes Savona: Massaro, An. Patchaliev, Bertino, Vuskovic 1, Molina Rios, Rizzo 3, Piombo, Bruni 1, Campopiano 3, Fondelli 2, Urbinati 1, Caldieri 1, Valenza. All. Alberto Angelini.
Arbitri: Daniele Bianco (Rapallo) e Stefano Pinato (Genova). Delegato Fin: Alessandro Cavallini (Genova).
Note. Ammonito Gambacorta per proteste nel secondo tempo. Superiorità numeriche: San Donato 2 su 10 più 1 rigore realizzato, Savona 6 su 8 più 2 rigori realizzati. Uscito per limite di falli Fondelli nel quarto tempo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.