IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, dalla commissione bilancio ok a misure per microimprese e fasce più deboli della popolazione

Lilli Lauro: "La Ra regione dà ossigeno e nuove speranze alla Liguria"

Più informazioni su

Regione. Oggi nella riunione della prima commissione regionale affari generali, istituzionali e bilancio, presieduta da Lilli Lauro, sono stati approvati una serie di emendamenti presentati dalla giunta che saranno sottoposti all’approvazione del consiglio regionale nelle sedute della sessione di bilancio, previste per la prossima settimana.

Nel corso della seduta, infatti, è stato approvato, fra gli altri, un emendamento alla Legge di Stabilità con il quale viene istituito un fondo di 5 milioni di euro per le microimprese dei comparti artigianato, commercio e servizi colpite dall’emergenza Covid.

Via libera anche ad una modifica, sempre alla Legge di Stabilità, che autorizza la giunta a effettuare variazioni compensative per gli investimenti legati alla messa in sicurezza dei territori a rischio idrogeologico, di edifici, strade e del trasporto pubblico ecc in modo da velocizzare gli investimenti.

Sempre nella seduta odierna della prima commissione sono stati approvati, fra gli altri, alcuni emendamenti al bilancio di previsione 2021-23 che valorizzano manifestazioni di rilievo internazionale: 300 mila euro vanno a incrementare il fondo a sostegno del Carlo Felice mentre il settore delle attività culturali avrà fondi aggiuntivi per 132 mila euro; la manifestazione espositiva Euroflora godrà di altri 300 mila euro; anche la dotazione finanziaria del Salone Nautico sarà accresciuta di 250 mila euro.

Alcuni emendamenti al bilancio potenziano il settore giovani con altri 20 mila euro, oltre 5 milioni di euro sono destinati a commercio e tutela dei consumatori, 113 mila euro vanno alla politica del lavoro e alla formazione, altri 110 mila euro si aggiungono alle dotazioni per sviluppo economico e competitività.

“Messa in sicurezza del territorio, opere infrastrutturali pubbliche, turismo, innovazione, formazione, riqualificazione ambientale e paesaggistica: nonostante il periodo storico caratterizzato dalle difficoltà derivanti dal Covid, il bilancio di Regione Liguria relativo al triennio 2021/2023, conterrà un’importante quota di risorse destinata a supportare i precedenti investimenti, grazie agli oltre 85 milioni di euro messi in programma attraverso il Fondo Strategico Regionale”.

“Sono molto soddisfatta delle modifiche introdotte oggi alla manovra finanziaria che ci apprestiamo ad approvare in consiglio – dichiara il presidente Lauro – perché, ancora una volta, dimostrano l’impegno dell’amministrazione regionale per venire incontro alle esigenze dei liguri in questo anno difficile e drammatico, non solo da un punto di vista sanitario. Le misure assunte daranno ossigeno e nuova speranza al mondo della cultura, a quella parte della nostra economia più fragile e duramente colpita, al mondo del lavoro e, inoltre, a quelle iniziative che danno lustro alla Liguria in Italia e nel mondo”.

“Per il 2021 abbiamo stanziato risorse per un totale di 31.7 milioni di euro, 16.8 milioni per l’anno successivo e nel 2023 arriveremo a destinare al Fondo Strategico Regionale un ulteriore milione e 600 mila euro. Gli investimenti saranno programmati negli ambiti più strategici, partendo dal risanamento idrogeologico, passando per la riqualificazione del territorio e dei centri urbani, sino ad arrivare agli interventi su infrastrutture e opere pubbliche dell’innovazione. Le risorse rimanenti verranno impiegate per sostenere investimenti in campo culturale, di impiantistica sportiva, di riqualificazione urbana e di turismo e digitalizzazione. Occorre tenere presente, inoltre, che la legge di stabilità nazionale ha promosso un nuovo filone di investimenti e da qui al 2034 la Liguria potrà programmare finanziamenti per un totale che supera i 130 milioni di euro. Nei prossimi anni, dunque, potremo approntare investimenti per circa 90 milioni di euro che verranno incanalati nella realizzazione delle opere infrastrutturali più importanti, riguardanti la rigenerazione urbana dei centri storici, in primis il centro storico genovese, la viabilità minore e le strade dell’entroterra. Il tutto senza dimenticare l’edilizia scolastica, la ricerca e l’innovazione”.

“Voglio complimentarmi con Lilli Lauro per quanto fatto da presidente della prima commissione e sono molto soddisfatto dell’approvazione del bilancio e dello sforzo economico che riusciremo a sostenere negli anni a venire per garantire un ulteriore sviluppo alla nostra regione, non tralasciando ovviamente gli aiuti che potrebbero arrivare anche dal Recovery plan” conclude Angelo Vaccarezza, capogruppo di Cambiamo in consiglio regionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.